energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Grande boxe a Siena in tv, Ardito punta al titolo italiano Sport

Firenze – Angelo Ardito non deve farsi sfuggire questa occasione per tornare sul trono tricolore dei superpiuma. Anche perché forse è l’ultima. Quindi domani sera sul ring del Palasport Mens Sana a Siena il 38enne pugile fiorentino tenterà l’impresa, non facile, di strappare il titolo italiano al 25enne romano Mario Alfano.

Potrà farcela, ma dovrà essere pronto a soffrire perché il suo avversario è imbattuto, 8 successi ed 1 pari; è più giovane di ben 13 anni ed andrà sul ring deciso a difendere con i denti per la prima volta la corona tricolore che ha conquistato nel maggio scorso battendo Emiliano Salvini.

In quanto a determinazione Ardito è almeno sullo stesso piano del romano perché è da mesi che si allena con puntiglio nella palestra dell’Accademia Fiorentina sotto l’attenta guida del maestro Alessandro Boncinelli.

Il pugile fiorentino, con una discreta carriera alle spalle (9 vittorie, 5 sconfitte, 2 pareggi) ha l’esperienza giusta per capire subito come dovrà impostare il suo match. E come neutralizzare gli assalti dell’avversario. La sua esperienza lo metterà al riparo da particolari patemi d’animo e nervosismo nervi, quindi sul ring sarà più lucido rispetto al giovane e baldanzoso avversario. Inoltre la sua boxe ha un pizzico di fantasia in più.

Tutto questo potrà bastargli per vincere il severo confronto e tornare in possesso di quella cintura tricolore da lui già detenuta in un recente passato?. E’ quanto sperano lui, il suo clan ed i suoi tanti tifosi fiorentini che domani sera affolleranno il Palasport Mens Sana. Il match, fissato sulla distanza delle 10 riprese, sarà trasmesso in diretta su Raisport.

Tra gli altri tre matches professionisti in programma svetta quello tra i pesi massimi leggeri Fabio Turchi fiorentino 23enne (7 incontri; 7 vittorie) ed il 26enne lettone Arturs Kulikauskis (18 vittorie; 29 sconfitte; 6 pareggi). Sono previste otto riprese. Non sarà una passeggiata per l’astro nascente fiorentino, ma il pronostico è decisamente per lui. Dopo questo incontro, osserverà un breve periodo di riposo, poi Turchi tornerà di nuovo in palestra per mettere a punto – sotto la guida del padre Leonardo, ex campione dei mediomassimi professionisti, il match con Maurizio Lovascio in programma il 23 dicembre a Scandicci valido per il titolo italiano dei pesi massimi leggeri, attualmente vacante.

Sarà di scena anche il 26enne superwelter Orlando Fiordigiglio di Arezzo (25 successi; 1 sconfitta) contro il 32enne croato Nikole Matic (14 successi; 32 sconfitte). Si tratta di una rivincita. Match previsto sulla distanza delle 8 riprese. Ma l’incontro con il croato per Fiordigiglio è solo una tappa di avvicinamento alla sospirata rivincita per il titolo europeo.

Infine Davide Traversi, peso medio senese, quindi idolo di casa, (6 vittorie; 1 sconfitta) che affronterà l’imprevedibile moldavo Costantin Pancrat (2 successi; 4 sconfitte) sulle sei riprese.

Traversi dovrà frenare la voglia di strafare davanti al proprio pubblico perché diversamente potrebbe andare incontro a dei rischi. Faccia il suo match tranquillo e concentrato al massimo ed il verdetto non gli sfuggirà.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »