energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Grande Fiorentina mette sotto il Tottenham che strappa il pari Sport

Firenze – Grande Fiorentina. I viola pareggiano in casa contro il Tottenham per 1-1 dopo un primo tempo compassato e un secondo tempo di altissima intensità nel quale hanno messo sotto i blasonati londinesi. Gara di carattere, giocata a viso aperto lottando su ogni pallone come contro l’Inter, dimostrando carattere da grande anche in campo europeo. Peccato per il pareggio in un match che ha visto l’undici di Sousa prevalere soprattutto sul piano del gioco, dimostrando ancora una volta come il calcio italiano sia tatticamente superiore a quello anglosassone.

Al ritorno sarà sfida vera, con i viola che andranno a Londra per passare il turno, apparso stasera alla portata di Borja e compagni. Sousa è soddisfattissimo dei suoi che hanno dato tutto, soprattutto i nuovi innesti con uno Zarate scatenato e che si è sacrificato per la squadra, tornando in ripiegamento difensivo e puntando sempre l’uomo, creando superiorità numerica. E una nota di merito va fatta anche alla difesa, con Gonzalo e Astori in formato muro non aiutati da un Tomovic ancora in difficoltà per tutta la partita, vedere il rigore per credere.

Grande il sacrificio di Alonso, motorino instancabile e Bernardeschi che ha riportato la partita in equilibrio con un gran sinistro dalla distanza. Sousa è felice dei suoi: “Il Tottenham è una squadra forte, con determinati giocatori facciamo fatica a fare il pressing alto. Per fortuna abbiamo altri giocatori con altre caratteristiche. Alla fine è stata una buona partita, anche se meritavamo di vincere. La Fiorentina ha dimostrato ancora una volta che ha voglia di competere ad alti livelli. Questo mi rende molto orgoglioso, i ragazzi meritano tutto quello che stanno facendo. Peccato per la mancata vittoria. La prossima settimana vogliamo andare a Londra per rendere orgogliosi i nostri tifosi. Noi siamo cresciuti durante la gara anche grazie ai cambi. Abbiamo cercato di giocare d’anticipo, questo ci ha permesso di fare una buona seconda parte di gioco. Zarate prima punta? È una soluzione, abbiamo provato a non dare punti di riferimento ai due centrali del Tottenham”.

Bernardeschi rimane concentrato e non si monta la testa dopo il gol :” Sapevamo che sarebbe stata dura, il Tottenham ha messo grande intensità. Abbiamo faticato nel primo tempo, poi siamo usciti ed abbiamo fatto una grande gara. Il mio gol? C’ho provato, c’è stata una deviazione ed è andata sotto la traversa, bene così. Europeo? Io voglio dare il massimo per la Fiorentina, vedremo a giugno. Certo, è un obiettivo che mi sono prefissato”.

Capitan Gonzalo si rammarica per la mancata e meritata vittoria: ”Meritavamo la vittoria, abbiamo fatto un secondo tempo perfetto contro una grande squadra come il Tottenham. Abbiamo avuto almeno 3 o 4 occasioni nitide per segnare. Il ritorno? Sicuramente loro sono più forti in casa, ma noi vogliamo andare a Londra per vincere e per passare il turno”Borja pensa al ritorno: “E’ un risultato difficile perchè per i nostri avversari è positivo il gol in trasferta, ma andremo a Londra per prenderci la qualificazione. Non siamo riusciti a fare una buona pressione. Nel secondo tempo siamo scesi in campo molto meglio”

Chiude Pradè analizzando la partita e i suoi protagonisti:”Abbiamo giocato alla pari, sicuramente ci penalizza il risultato. Abbiamo fatto la nostra gara, siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto in campo. Il gol di Bernardeschi? Sono contento per lui, sta facendo un progetto di crescita e se continua a lavorare così diventerà un giocatore di caratura internazionale. Abbiamo fatto una gara importante. Zarate? Non aveva 90’ nelle gambe ma ha tenuto fino alla fine, ha fatto quello che chiedeva l’allenatore. Sepe out? E’ una scelta tecnica dell’allenatore, non commento. La gara di ritorno? Ce la giocheremo fino alla fine a Londra: l’1-1 non è a nostro favore ma lo possiamo ribaltare. ADV sicuramente ha visto la partita e sarà contento del nostro impegno. Lo stadio mezzo vuoto? La situazione economica è quella che è, ringraziamo sempre i tifosi per quello che fanno”.

Adesso testa alla gara in trasferta con l’Atalanta, importantissima per continuare una stagione straordinaria in un momento in cui viola sembrano aver ritrovato la brillantezza di inizio anno.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »