energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Grande Pisa sente la B vicina: poker al Foggia nella prima di finale Sport

Pisa – E’ stata una grande partita questo primo scontro tra Pisa e Foggia per la finale dei playoff. Domenica prossima in Puglia il ritorno. Ma intanto il Pisa ha messo k.o. gli avversari e sente vicina la serie B.

Una grande partita siglata da sei gol, un rigore, spettacolo, emozioni, ritmo, notevole agonismo, frammenti di bel football. Il primo quarto d’ora tutto di marca pisana. Una partenza razzo quello dei nerazzurri con il Foggia così disorientato da incassare due reti.

Poi gli ospiti, ritrovata la compattezza necessaria, prendevano possesso del centrocampo favoriti anche dall’arretramento del Pisa che, giustamente, puntava a difendere il doppio vantaggio. Ma i pugliesi in quella mezzora di prevalenza territoriale, sciorinando anche un gioco di buona fattura, riuscivano a pareggiare il conto prima del riposo. Dunque due a due alla fine del primo tempo.

Nella ripresa ancora ritmo elevato manovre senza soste, alternanza di predominio territoriale. Ma il Pisa aveva capito come confrontarsi ed in fase difensiva non lasciava più spazio agli attaccanti avversari. E nell’ultimo quarto d’ora metteva k.o. il Foggia.

Segnava la terza rete con l’attaccante albanese Cane e poi con Mannini su rigore portava a quattro le reti. Un finale tutto nerazzurro con il Foggia alle corde in preda anche ad un certo nervosismo tanto che il suo allenatore veniva espulso per proteste.

Con questo poker di gol il Pisa si presenterà domenica prossima a Foggia. I pugliesi, pur nettamente battuti, hanno mostrato di costituire una bella squadra. Non poteva essere diversamente visto il loro brillante nella regolar season. Quindi per il Pisa giusto affrontare la trasferta in Puglia con tanta fiducia, ma consapevole che troverà una squadra tosta. Ma in questo momento è giusto che nella città della Torre Pendente si sogni la serie B.

I gol. Dopo 4’ Mannini realizza la prima rete pisana. Al quarto d’ora Lores Varela raccoglie una corta respinta del portiere pugliese e mette a segno il secondo gol.

Al 23’ Chirico con un gran gol accorcia le distanze ed a quattro minuti dal riposo Iemmello di testa pareggia due a due.

Ad un quarto d’ora dalla fine il bomber albanese cane riporta in vantaggio il Pisa. E qualche minto più tardo il portiere pugliese atterra Mannini. Rigore. Lo stesso Mannini segnava dal dischetto. Stadio in delirio.

Domenica prossima la partita di ritorno a Foggia (ore 16,30). Conclusa quella partita in caso di parità saranno giovcati i tempi supplementari. Se dovesse persistere la parità saranno calciati i rigori.

   PISA-FOGGIA 4 – 2

Primo tempo : 2-2

MARCATORI : al 4’ Mannini (P.); al 13’ Lores Varela (P.); al 23’ Chirico (F.); al 41’ Iemmello (F.); al 72 Cane (P); al 77’ Mannini (P) su rigore

PISA : Bindi; Golubovic, Crescenzi, Lisuzzo, Avogadri; Verna (dall’87’ Ricci), Di Tacchio, Tabanelli; Lores (dal 77’ Peralta), Canì (dal 72’ Eusepi), Mannini.

All. Gennaro Gattuso

FOGGIA : Narcisio; Gerbo, Loiacono, Coletti, Di Chiara; Agnelli, Vacca (dal 84’ De Giosa), Riverola (dal 61’ Angelo); Sarno, Iemmelli, Chirico (dall’81’ Maza),

All. Roberto De Zerbi.

ARBITRO : Di Martino di Teramo

NOTE – Spettatori 12 mila circa. All’82’ espulso l’allenatore del Foggia De Zerbi per proteste. Ammoniti Loiacono e Di Chiara (F.) e Lores Varela e Tabanelli (P.).

————————

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »