energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Grandi donne e classici: la stagione2021-2022 del Politeama Pratese Spettacoli

Prato – Una stagione “luminosa” come le stelle che s’intravedono dalla cupola apribile del teatro e come la luce in fondo al tunnel che dà la speranza di tornare a riempire presto le sale. Con queste premesse il Teatro Politeama Pratese prende a prestito la chiusa dell’ultimo verso dell’Inferno dantesco – “A riveder le stelle” – per intitolare la nuova stagione 2021/2022, a 700 anni dalla scomparsa del Sommo Poeta.

Nel segno di una grande varietà di proposte artistiche, sarà una stagione popolare e raffinata al tempo stesso in equilibrio fra tradizione e innovazione guardando anche a nuove fasce di pubblico.
In cartellone 24 titoli, con un progetto che si compone di più tasselli in un’ottica multidisciplinare: prosa, musica e danza. Proposte diverse che trovano una sintesi  in quella “casa della città” che ha l’ambizione di essere il Politeama e che hanno come linee direttrici il lavoro sulla parola come strumento di rigenerazione sociale e democratica, gli ingredienti dell’ironia e della leggerezza che richiamano le radici culturali della toscanità, il timbro della creatività femminile che attraversa tutto il progetto.

Alcuni degli spettacoli in cartellone erano già stati proposti nella stagione 2020-2021, purtroppo sospesa dalla pandemia,  e vengono riprogrammati per rispondere alle aspettative del pubblico.

LE PROTAGONISTE FEMMINILI
A dare il via alla stagione, due grandi signore della scena come Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini, alle prese con un testo ormai classico della cinematografia e del teatro condito con humour e noir come Arsenico e vecchi merletti, diretto da Geppy Glejieses (9-10 ottobre). Non poteva mancare, in occasione del settecentenario della morte del Sommo Poeta, lo spettacolo portato in scena da Lella Costa con la regia di Gabriele Vacis, Intelletto d’amore – Dante e le donne (6-7 novembre). In scena per la Giornata internazionale contro la violenza alle donne, la Frida Kahlo di Pamela Villoresi nello spettacolo Viva la Vida (24-25 novembre), una produzione del Teatro Biondo di Palermo. Da non perdere anche il duetto di mattatrici come Giuliana De Sio e Isa Danieli che, in Le signorine (22-23 gennaio), sanno raccontare il tragico e il comico della quotidianità. Chiudono questa straordinaria carrellata di figure femminili Angela Finocchiaro, stralunata interprete di una danzante Arianna contro il Minotauro nello spettacolo Ho perso il filo (12-13 febbraio), e Virginia Raffaele straordinaria interprete del lavoro biografico Samusà con un regista importante come  Federico Tiezzi (8-9 marzo).

L’OMAGGIO AL CINEMA
Il rapporto fra cinema e teatro fa parte dell’identità del Politeama. Ed ecco una scelta di titoli che rimanda a grandi pellicole. Oltre ad Arsenico e vecchi merletti (si ricorda il gran film di Frank Capra che ebbe come protagonista Cary Grant) e a Viva la vida, che rievoca il fortunato film con Salma Hayek, approderà sul palco di via Garibaldi un capolavoro del grande schermo rivisitato in chiave teatrale: Ettore Bassi sarà il protagonista de L’attimo fuggente (18-19-20 dicembre), nei panni del professor Keating immortalato al cinema da Robin Williams. Il primo sipario del 2022 si alzerà per Non è vero ma ci credo (8-9 gennaio), commedia di Peppino De Filippo con diverse traduzioni cinematografiche. Diretto da Leo Muscato, Enzo Decaro sarà protagonista di uno spettacolo dalla verve comica, sintesi perfetta del vero spirito della napoletanità.

I CLASSICI
Fra i titoli più attesi del cartellone di prosa, Orgoglio e pregiudizio (11-12 dicembre), messo in scena da uno dei registi più interessanti del momento come Arturo Cirillo: è lui a portare sul palcoscenico il celebre romanzo ottocentesco riuscendo nell’impresa di condensare in un’ora e 45 minuti di spettacolo la prima riduzione teatrale italiana dell’opera di Jane Austen.
Merito di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani è quello di dirigere la prima versione teatrale italiana della pluripremiata commedia tratta dal romanzo di Mark Haddon tradotto in tante lingue, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (26-27 marzo). Infine, uno dei capolavori assoluti di Anton Čechov: con Zio Vanja (9-10 aprile), dramma sul tempo perduto cui daranno voce attori del calibro di Giuseppe Cederna e Vanessa Gravina, si chiude una stagione ricca e coraggiosa.

I TOSCANACC*
Lo spirito scanzonato della più intelligente toscanità verrà evocato dalla rassegna Toscanacc*, una vera novità per la stagione 2021/2022 con la proposta del mercoledì sera a teatro, in cui si alterneranno artiste e artisti  nel cuore del pubblico: Katia Beni, Anna Meacci, Maria Cassi, Daniela Morozzi, David Riondino, Paolo Hendel e la giovane emergente Valentina Cardinali. Ilarità assicurata per un pubblico che vuole concedersi una pausa a teatro durante la settimana. Dallo sguardo ironico e autoironico sulla professione del teatro di Maria Cassi, protagonista di Mamma mia! (13 ottobre), alle canzoni di impegno civile di David Riondino in Fermata Provvisoria (27 ottobre). E poi la disincantata visione dei rapporti di coppia di Anna Meacci e Katia Beni in The Best Of (3 novembre), quella di Daniela Morozzi in Da consumarsi preferibilmente in equilibrio (12 gennaio) e Valentina Cardinali in Sincopatica (19 gennaio). Infine, un tocco di leggerezza con Paolo Hendel che rilegge Calvino fra  musica e letteratura in Viola e il barone (2 febbraio).

I FUORI ABBONAMENTO
L’autunno si accende con il ritmo esplosivo del tango grazie allo spettacolo Piazzolla Tango (19 novembre) della compagnia Naturalis Labor, a 100 anni dalla nascita del genio del tango argentino Astor Piazzola. Fuori abbonamento anche lo spettacolo di Alessandro Bergonzoni, Trascendi e sali (4 dicembre) che vede al centro il teatro come gioco e fa delle parole la chiave per riflettere sul senso più profondo delle cose.

PRIMA A TEATRO
Per la prima volta il Politeama apre le porte ai piccoli spettatori grazie alla collaborazione con il Teatro di Piazza e Occasione, compagnia pratese che rappresenta una punta avanzata nell’utilizzo di nuove tecnologie sceniche: due gli appuntamenti per i bambini,  La casa del panda (2-3 ottobre) e Colors (16-17 ottobre). Con il primo spettacolo il Politeama inaugurerà ufficialmente la sua nuova stagione.

NOVEMBER JAZZ
Tre serate di martedì per gli appassionati del jazz con tre concerti a cura di Music Pool: a esibirsi il giovane pianista  Alessandro Lanzoni (9 novembre), Dario Cecchini in Jazzasonic insieme a Claudio Filippini, Gabriele Evangelista e Stefano Tamborrino (16 novembre), il duo Lucrezia Von Berger e Alessandro Galati (23 novembre).

LA CAMPAGNA ABBONAMENTI
Un occhio di riguardo per gli storici abbonati che sono oltre mille: hanno una corsia preferenziale in occasione della campagna abbonamenti per la prosa 2021 (tre le formule previste) a loro riservata dall’11 al 18 settembre. Per questo motivo la biglietteria resterà aperta eccezionalmente lunedì 13 settembre, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Da martedì 21 settembre sarà invece il turno dei nuovi abbonati, sempre per la stagione di prosa 2021, oltreché per la vendita dei singoli biglietti. Per le rassegne Toscanacc*, November Jazz e Prima a teatro è possibile acquistare abbonamenti e biglietti singoli a partire dall’11 settembre.

Foto: Simone Mangani, Beatrice Magnolfi e Matteo Biffoni

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »