energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Grandi donne protagoniste delle letture dell’Università di Firenze STAMP - Università

Il Natale si avvicina e per l’Università di Firenze è tempo di letture. Letture natalizie, nel caso del Polo Scientifico di Sesto Fiorentino . alle 11.00 di oggi, giovedì 20 dicembre, è infatti iniziato il ciclo delle Christmas Lectures 2012 dell’Ateneo fiorentino. Presso l’Aula Magna 25 del Plesso Didattico sestese, di scena “Maria Skłodowska Curie: l’ostinata abnegazione di un genio”, la prima delle lectures che il Dipartimento di Chimica, il Dipartimento di Fisica e Astronomia, il Lens, il Cerm e l’Infn, i Corsi di Dottorato e l’OpenLab hanno deciso di organizzare quest’anno per incentivare la diffusione della letteratura scientifica. Inaugurata nel 1825 dallo scienziato inglese Michael Faraday presso la Royal Institution of Great Britain, la tradizione delle Christmas Lectures a Firenze inizia proprio da quest’anno. E per inaugurarla è stato scelto di dedicare il primo appuntamento a Maria Sklodowska Curie, una donna scienziato in tempi di discriminazioni legate al sesso, ma lo stesso capace di vincere il Premio Nobel per la fisica e, dopo otto anni, anche per la chimica. Presso la Saletta di Presidenza della Facoltà di Lettere e Filosofia (piazza Brunelleschi n. 4), alle 9.45 è partita invece una giornata di studio dedicata a Lea Goldberg, poetessa, scrittrice, traduttrice e critica teatrale israeliana. Organizzata da Ida Zatelli, docente di Lingua e letteratura ebraica dell’Ateneo fiorentino, la giornata di studio intitolata “Incontro con Lea Goldberg”, prevede la partecipazione di studenti dell’Università di Firenze, dell’Università di Pisa e dell’Università di Bologna.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »