energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Publiacqua, i soci privati non hanno più il limite di 3 mandati consecutivi Politica

Firenze – Torna un tema caldo come l’acqua, il referendum, la natura di bene comune e le polemiche sulle società che la gestiscono. Ad esempio, Publiacqua che, a sentire i consiglieri comunali di Firenze a Sinistra Trombi e Grassi ha incassato un bel “regalo” dai consiglieri di maggioranza. Di cosa si tratta? Ecco qua: togliere per i consiglieri privati il limite di tre mandati consecutivi, limite che tuttavia continuerà a valere per il socio pubblico.
“Ci troveremo quindi con amministratori pubblici che si avvicendano, con tutto quel che comporta il passaggio di consegne, mentre la continuità aziendale sarà di fatto demandata ai soli soci privati – dicono Grassi e Trombi – un bel regalino, poco appariscente, desiderato dal privato, un altro tassello che compone un quadro sempre più preoccupante”.
Contestata anche quella che, per i consiglieri della sinistra, è una vera “abdicazione, l’ennesima” da parte dell’amministratore pubblico: un altro passo verso quella privatizzazione che, a detta dei due consiglieri, lentamente andrebbe verso la “privatizzazione totale della gestione della risorsa idrica”.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »