energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Grecia, nessun dorma My Stamp

Financial Times e Reuters (meno male che esistono) hanno messo le mani su un report sulla Grecia destinato ai ministri delle finanze europei. Gli esiti del nuovo pacchetto di aiuti, si legge nel report, potrebbero essere autodistruttivi. Con l'aggravarsi della recessione (il Pil greco è ora a -7%!), le privatizzazioni non fatte (ma chi investirebbe ora in Grecia?), le riforme strutturali non ancora realizzate,  il diabolico rapporto fra debito e Pil col cavolo che arriverà al famoso 129% nel 2020. Lo sanno tutti. Molto probabile che resti stabilmente intorno al 160%. In più le banche elleniche potrebbero aver bisogno di altri 10 miliardi di capitale fresco a breve. E allora che succedera? Meglio non continuare…Il disastro greco è tale per tutti: per i tecnocrati, per l'Europa, per la sinistra europea che non fa altro che aderire, prona, all'idiozia della ricerca spasmodica del rapporto magico deficit pil. Per non parlare dei greci, vere vittime sacrificali di questa immane catastrofe del pensiero tecnocratico.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »