energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Green Line all’insegna dei 4 elementi per un Natale più magico e sostenibile Breaking news, Cronaca

Firenze – Periodo natalizio al via, scattano anche le iniziative che animeranno l’atmosfera fiorentina: illuminazioni, alberi, installazioni artistiche, musica. Tutto all’insegna della sostenibilità. E dal 7 dicembre all’8 gennaio arriva Green – Line, una manifestazione di luci e videomapping che metterà al centro efficienza, innovazione e sostenibilità ambientale.

“Sarà un Natale ‘green’ – ha sottolineato il sindaco Dario Nardella – bello e luminoso, con luminarie, installazioni, alberi e videomapping sui principali monumenti ma sempre all’insegna della sostenibilità. Una scommessa vinta con un programma diffuso, tante iniziative per i bambini e molti eventi in tutti i quartieri per un mese di festa che si annuncia con numeri record rispetto agli ultimi 10 anni”.

Green – Line

È stato ribattezzato Green Line il festival fiorentino promosso dal Comune di Firenze e organizzato da MUS.E, con la direzione artistica di Sergio Risaliti, che dal 7 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023 animerà la città di Firenze e avrà come tema centrale i quattro elementi naturali – aria, acqua, terra e fuoco -, il rapporto uomo-natura e la connessione tra patrimonio e buona cura.

Green Line prende il posto di F-Light, l’appuntamento che negli ultimi anni ha caratterizzato Firenze durante il periodo natalizio con videoproiezioni, installazioni e laboratori dedicati al mondo della luce coinvolgendo la città dal centro alla periferia.

monumenti e le piazze della città, saranno come nelle scorse edizioni protagoniste dell’evento, con giochi di luci e di colori. Ma rispetto a F-Light, Green Line aggiungerà nuovi contenuti alle grandi installazioni luminose, spostandosi anche nei luoghi della cittadinanza attiva e nei musei per offrire spunti di riflessione legati a temi cogenti quali l’ecologia, la sostenibilità, il cambiamento climatico, il risparmio energetico. Proprio nell’ottica di un risparmio energetico è stato scelto di ridurre il numero di installazioni luminose e di arricchire il programma del festival con il grande forum tematico Climate change and heritage (il 15 dicembre), oltre a due appuntamenti espositivi, il primo nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio, con la mostra conclusiva di WONDERFUL!, progetto di Museo Novecento che vedrà esposte le opere delle due giovani artiste Camilla Alberti (Milano, 1994) e Anouk Chambaz e il secondo al Museo Marino Marini, con la mostra multimediale Seminarium personale dell’artista danese Jasper Just (fino al 20 marzo 2023) curata da Caroline Corbetta. I quattro elementi naturali collegheranno come un filo rosso tutti i progetti artistici del festival a partire dall’iconico videomapping sul Ponte Vecchio, curato dall’artista e regista teatrale Giancarlo Cauteruccio e ispirato alle Metamorfosi di Ovidio, per continuare con il video sulla facciata di Palazzo Vecchio, in Piazza della Signoria affidato al creativo fiorentino Stefano Fumasi – The Fake Factory che ha lavorato sul tema dei quattro elementi. Verrà vestito di luci anche il cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi, che si tingerà di effetti speciali con uno speciale lettering realizzato per l’occasione, così come si accenderanno la facciata della Camera di Commercio, le porte, le torri, alcuni dei luoghi principali dei cinque quartieri di Firenze, mentre la videoproiezione dell’artista David Reimondo ispirata al Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi, realizzata in collaborazione con Enel X, si accenderà sulla facciata del Museo Novecento e su una parte di piazza Santa Maria Novella a partire dal 15 dicembre coinvolgendo gli edifici della piazza. La Sala delle Udienze di Palazzo Vecchio ospiterà in via del tutto eccezionale il Presepe di Camoggiano, realizzato dallo scultore rinascimentale Benedetto Buglioni e composto da una serie di figure in terracotta, attualmente conservato nel Museo Diocesano di Santo Stefano al Ponte di Firenze. Il 14 dicembre alle 21 al Cinema Teatro La Compagnia verrà proiettato “Interactions: when cinema looks to nature”, serie di 12 cortometraggi che vedono l’uomo e la natura costantemente protagonisti, in un viaggio che accompagna in ambienti, scenari e luoghi del pianeta completamente diversi. Il 15 dicembre il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio ospiterà l’appuntamento centrale del festival, il forum aperto alla cittadinanza dal titolo Climate change and heritage che affronterà tematiche di cogente attualità come l’influenza dei cambiamenti climatici sulla conservazione e sulla tutela del patrimonio culturale, questioni urgenti come il riscaldamento globale e la cura del patrimonio paesaggistico. Grande attesa anche per le attività speciali di mediazione nei musei cittadini firmate MUS.E, fra cui i richiestissimi Percorsi a lume di torcia, il laboratorio Scolpire con la luce al Museo Novecento e il nuovissimo, Una mattinata al parco, che accompagnerà i bambini alla scoperta delle Cascine per poi incontrare Babbo Natale.

La manifestazione è realizzata con il contributo della Città Metropolitana di Firenze e di Camera di Commercio di Firenze, con il sostegno prezioso di CoinIniziative ToscaneIniziative BrescianeOfficina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, sponsor tecnico EuroAmbiente Green solutions e Firenze Smart.

Iniziative natalizie 

Il 7 dicembre giornata di accensione degli alberi di Natale in città. Alle 16,30 dall’arengario di Palazzo Vecchio la Compagnia di Babbo Natale si esibirà in canti natalizi e alle 17,30 nel Cortile della Dogana l’accensione dell’albero. Partenza del corteo e alle 18 accensione dell’abete di piazza Duomo con il Gonfalone, il Corteo storico della Repubblica, la Compagnia di Babbo Natale e Val di Fassa Dolomites. Alle 18,45 è la volta dell’albero di piazza san Firenze, assieme alla Andrea Bocelli Foundation, Fondazione Zeffirelli e Palazzo Gondi: in contemporanea il concerto di Natale con la partecipazione di Giovanni Caccamo, Serena Gamberoni, Ilaria Della Bidia, Cecile ed i talenti delle ABF Masterclass. Alle 19,30 accensione dell’albero a Piazzale Michelangelo alla presenza di Coldiretti Toscana.

Gli abeti saranno protagonisti anche del Natale dei Quartieri, 13 nel quartiere 1 – due al Teatro del Maggio, Piazza Indipendenza, Mercato centrale, Piazza S.Jacopino, Giardino Nidiaci, Piazza Ognissanti, Piazza Pitti, Piazza Puccini, Ospedale Santa Maria Nuova, Piazza S. Ambrogio, Palazzo Vecchio, Piazzale Michelangelo, Piazza Duomo – , 8 nel quartiere 2 – Largo via Bolognese/via Madonna della Tosse (zona Parterre), Piazza San Salvi, Piazzetta Bongo/via Rocca Tedalda, Via D’Annunzio area verde davanti ASL ,Piazza San Gervasio, Varlungo, via Aretina, slargo centro commerciale Piazzetta Benedetto da Rovezzano, Via della Rondinella – , 11 nel quartiere 3 – Ponte a Ema Piazza Gualfredotto Piazza Don Puliti Due Strade Piazza Istria Piazza di Badia Piazza Francia Nave a Rovezzano Cascine del Riccio Piazza Bartali Piazza Artusi – , 13 nel quartiere 4 – Rotonda Foggini piazza Ciampi Piazza Isolotto Piazza Pier Vettori Parco di Villa Strozzi Area Verde Pontignale Piazzetta incrocio via degli Arcipressi/via di Scandicci Piazza Giorgio Gaber Piazzetta Sansepolcro Incrocio via Bronzino/Francavilla/Palazzo Diavoli Area verde via Argingrosso 70 Giardino del Bindolo Giardino Michela Noli Piazza Caduti di Mantignano -, e 13 nel quartiere 5 – Piazza Primo Maggio Piazza Garibaldi Giardino piazza delle medaglie d’oro Giardino Piazza Val d’elsa Via Locchi Piazza Leopoldo (terza piazza) Piazza Leopoldo Piazza Tanucci Villa Pallini, sede Q5 Giardino del Lippi Giardino Officine Galileo Piazza Giorgini Piazza della Vittoria. In totale in tutta la città saranno 58 gli alberi illuminati e addobbati.

Dal 9 al 24 dicembre torna la casetta di Natale dell’ospedale pediatrico Meyer con attività di beneficenza in piazza della Repubblica.

Il 18 dicembre tocca agli Auguri dall’Alto a Palazzo Vecchio alle 11,30 in collaborazione con Confcommercio e Edilizia Acrobatica.

Gli Auguri del sindaco alla città saranno alle 17 del 20 dicembre dal salone dei Cinquecento, con un concerto a cura dei talenti delle Masterclass di Alta Formazione della Andrea Bocelli Foundation.

Il 6 gennaio alle 11,30 in piazza della Repubblica spettacolo con le Befane, che si caleranno dall’Arco della piazza e dalla Rinascente, offerto da Confcommercio ed Edilizia Acrobatica.

Dal 2 dicembre fino al 15 gennaio 2023 alla Fortezza da Basso c’è il Florence Ice Village.

Le iniziative animeranno tutti i quartieri della città, nell’ottica di valorizzare la dimensione del “rione”, con una programmazione rivolta in particolare a bambini e famiglie. Aperture straordinarie, laboratori e incontri saranno anche nelle Biblioteche comunali fiorentine grazie alla programmazione Natale Junior 2022.

Illuminazione natalizia sui viali. Al via l’illuminazione natalizia dei viali ma con un progetto anche in questo caso all’insegna del risparmio energetico e della sostenibilità che prevede 136 alberi illuminati in piazza Libertà, viale Matteotti, viale Gramsci, piazzale Donatello e 88 stringhe neon led su viale Matteotti e viale Gramsci. Il risparmio energetico rispetto allo scorso anno è del 33,6%, con un orario di accensione di 9 ore invece di 14 e un risparmio economico su forniture e montaggi rispetto all’edizione 2021 dell’ 8,5%.

A Natale regala Firenze 

“A Natale regala Firenze” è la campagna lanciata dall’amministrazione in vista delle prossime festività natalizie che vuole promuovere la card del Fiorentino, il pass nominativo che al costo di soli 10 euro consente per un anno ingressi illimitati e tre visite guidate a cura di MUS.E, svolte negli spazi museali del Comune di Firenze. La card del Fiorentino si può acquistare online, sulla biglietteria ufficiale dei Musei Civici, o presso le biglietterie del Museo di Palazzo Vecchio, del Museo Novecento e della Cappella Brancacci. Al momento dell’acquisto in biglietteria o del ritiro (qualora la card si sia acquistata online) sarà possibile richiedere una speciale confezione regalo natalizia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »