energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Hans Christian Andersen e il suo “soldatino di piombo” in scena al Teatro Puccini Spettacoli

Domani, domenica 22 dicembre alle ore 16.45, La Compagnia Catalyst propone al Teatro Puccini una rilettura della celebre fiaba di Andersen, "Il soldatino di piombo", conosciuta e amatissima da grandi e bambini di tutto il mondo. La storia narra di due bambini, fratello e sorella, che ricevono in dono un castello con figurine di carta, tra cui una ballerina con un lustrino dorato sul petto e un gruppo di 25 soldatini di stagno. Ogni notte, quando i bambini sono addormentati, i loro giocattoli prendono vita. E' così che il soldatino senza una gamba si innamora della ballerina di carta, ma il loro amore sarà ostacolato da Jack in the Box, un malvagio fantoccio a molla, geloso del soldatino di stagno, che lancia una maledizione sulla coppia condannandola a non essere mai felice. Un giorno, infatti, il soldatino cade fortuitamente dal davanzale della finestra. Trovato in terra dai due bambini, viene messo su una barchetta di carta e spinto in mare; la barca stessa poi affonda e il soldatino viene mangiato da un pesce. Per tutto il tempo, il soldatino resta coraggiosamente sull'attenti, col chepì dritto in testa. Miracolosamente, il pesce viene pescato e finisce proprio nella cucina della casa da cui proviene il soldatino; recuperato dal cuoco, torna fra i giocattoli e dalla sua amata ballerina. La crudeltà del troll non è sconfitta; il soldatino finisce questa volta nel fuoco, e inizia a sciogliersi. Nella stanza dei bambini, però, viveva una buona fata. Impietosita dalla sventura del soldatino, la fata ordina che il soldatino sia salvato e viva per sempre felice. Allora, un vento delicato fa volare nel fuoco anche la ballerina. Il giorno successivo, dei due non rimane che un cuoricino di stagno e un lustrino annerito dal fuoco. Era ciò che rimaneva di un grande amore.

Il soldatino di piombo ha una struttura simile a quella de La Sirenetta o La Piccola Fiammiferaia; i protagonisti, oppressi, si riscattano solo metafisicamente (nella vita dopo la morte) in virtù delle loro doti morali. Proprio il valore morale, e in particolare il coraggio e il senso del dovere ("lo stare sull'attenti"), sono centrali in questa particolare fiaba. Il cuore di stagno rimasto fra le braci rinforza in forma simbolica il messaggio che su tutte le difficoltà e i dolori della vita, l'amore vince sempre.

PER GRANDI E PUCCINI
rassegna teatrale per ragazzi da 0 a 99 anni
edizione 2013/2014
domenica 22 dicembre ore 16.45

Catalyst
presenta
Il soldatino di piombo
di Riccardo Rombi
tratto dalla fiaba di Hans Christian Andersen

con Jacopo Gori, Gabriela Lichiardopol, Pierluca Rotolo

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »