energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

I lavoratori del “Nuovo Corriere” attendono la riunione dei soci Notizie dalla toscana

Rischiano il lavoro in 23. Salvaguardare l’occupazione dei 18 giornalisti e dei 5 poligrafici in forza al “Nuovo Corriere”, ha spiegato oggi, 24 aprile, l’assessore regionale alle Attività produttive, lavoro e formazione, Gianfranco Simoncini, è la vera pro priorità. Per questo si dovrà fare di tutto pur di scongiurare la chiusura della testata giornalistica. L’azienda potrebbe ufficializzare la fine delle pubblicazioni già dal 26 aprile, giorno in cui l’assemblea dei soci si riunirà per decidere del futuro dell’azienda. La procedura di messa in mobilità per 10 giornalisti e 3 poligrafici, hanno spiegato le rappresentanze sindacali, è già stata avviata, ma si cercherà di scongiurare la messa in liquidazione del “Nuovo Corriere”, una delle voci più autorevoli del giornalismo toscano. Simoncini, dal canto suo, ha assicurato che la Regione si è già messa in contatto con la società ed a breve incontrerà l’amministratore unico di Editoriale 2000, la società editrice del “Nuovo Corriere” di Firenze ed Arezzo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »