energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

I limiti del processo decisionale in diretta streaming Opinion leader

Firenze –  Nell’agenda della Giunta regionale toscana il lunedì è il giorno della seduta settimanale, quella dove si discutono e si prendono delle decisioni.  E’ il momento del confronto collegiale, dello scambio di idee, nel quale il presidente, Enrico Rossi, tira le fila dell’amministrazione, attua insieme ai suoi dieci assessori (diventeranno otto ed erano 14 nella scorsa legislatura) le politiche anticipate nei  discorsi programmatici e negli annunci all’opinione pubblica.

Fino a poche settimane fa,  questa seduta ordinaria della Giunta era trasmessa in diretta streaming. Già perché il mito della trasparenza a qualunque costo e in qualunque organo decisionale aveva convinto tutti, sulla spinta neo-demagogica di Beppe Grillo, a trasformare questi incontri, ad alta sensibilità politico-istituzionale, in uno spettacolo aperto a tutti.

Si trattava di un abbaglio e dunque di un errore grave che è stato corretto. Nel processo di formazione delle decisioni c’è sempre un momento di confronto di idee, di proposte, anche di contrapposizione di interessi, che richiede riservatezza. Ma non per compiere oscure manovre o per dividersi chissà quali favori. Il concetto della riservatezza qui è direttamente connesso con la maturazione progressiva della decisione che avviene attraverso passaggi la cui logica fa parte dell’elaborazione politica. Non a caso i cittadini eleggono i loro rappresentanti che hanno il compito di interagire fra di loro per arrivare a una conclusione il più possibile vicina all’interesse comune.

Siccome questa fase di interazione è necessaria, la conseguenza evidente  della trasmissione in diretta della seduta di Giunta è lo slittamento di questa fase in altri meno nobili e meno ufficiali incontri in modo da rendere la discussione pubblica finale meno conflittuale e più indolore e confermativa possibile di decisioni già prese. Dunque per garantire una reale trasparenza non è il processo decisionale dell’esecutivo a dover essere trasmesso in diretta per tutti, ma la sua messa alla prova negli organi istituzionali preposti  all’esame e all’approvazione di quelle decisioni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »