energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

I quaderni di don Rigoberto Rubriche

 

Bussarono alla porta, doña Lucrecia andò ad aprire e, inquadrata nello stipite, sullo sfondo dei contorti e canuti alberi dell'Oliveto di San Isidro, vide la testa di boccoli dorati e gli occhi azzurri di Fonchito. Tutto quanto cominciò a girare. – Sento proprio la tua mancanza, matrigna, – cantò la voce che ricordava così bene. – Sei sempre arrabbiata con me? Sono venuto a chiederti perdono. Mi perdoni? – Tu, tu? – aggrappata alla maniglia della porta, doña Lucrecia cercava sostegno contro il muro. – Non ti vergogni a presentarti qui?
(Traduzione: Glauco Felici)

Print Friendly, PDF & Email

Translate »