energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il 23 aprile giornata del diritto d’autore con #ioleggoperchè‏ Cultura

Firenze – Treni, università, scuole, librerie, biblioteche ma ci sono anche condomini e naturalmente una rete virtuale fatta di piattaforme,  social wall, FB e Twitter. Quest’anno per la giornata mondiale del libro e del diritto d’autore che cade il 23 aprile, l’AIE, l’Associazione italiana editori, insieme all’Associazione Librai italiani, l’Associazione italiana biblioteche, il Centro per il libro e la lettura del MIBACT, Milano Città del libro 2015 , Comune di Milano e Assessorato Cultura e Turismo di Roma con il contributo Rai,  hanno messo a punto una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura che va sotto l’etichetta di #ioleggoperchè, dedicata in particolar modo a coloro che non leggono o lo fanno di rado.

In particolare sono cinque le Città di Piazza un libro: Milano, Roma, Cosenza, Sassari e Vicenza, città interessate da grandi eventi legati al libro e ai lettori che vanno ad aggiungersi a tutte quelle sparse sul territorio nazionale, che nella giornata di giovedì saranno più di mille in tutta Italia. Anche alcune realtà sparse sul territorio toscano hanno aderito all’iniziativa. Al punto SMS Biblio della Coop in Via Aurelia a Pisa il 23 aprile alle 17.00 “TuttoMondo”, un flash mob tra le corsie del supermercato con letture espressive e giochi interattivi e alla fine la consegna dei libri, a Empoli alle ore 19.00 una catena umana collegherà la libreria Rinascita alla Biblioteca Comunale, passando per le vie del centro e facendo scorrere di mano in mano, un libro gigante, a Pisa alle ore 18.30 all’Eleven Urban Cafè aperitivo con bookcrossing, i messaggeri pisani si incontrano con il pubblico per coinvolgere alla lettura nuovi lettori, parlare di libri e lettura sorseggiando un aperitivo.

Infatti  per coinvolgere i non lettori è nata una apposita task force di messaggeri, 30 mila in tutto , il 66% di età compresa tra i 18 e i 50 anni  che avranno il compito di distribuire i libri in edizione speciale e realizzati per l’occasione. In tutto 240mila libri, una collana di 24 titoli scelti dagli editori associati all’AIE, opere per le quali gli autori non percepiranno alcun diritto d’autore. Si va da “Brancaleone. Il romanzo” di Age e Scarpelli e Mario Monicelli a Ronald Everett Capps con “ Una canzone per Bobby Longe”, insieme a opere di Baricco, De Carlo, Vitali, Cavina, Pennac, Ogawa ed altri ancora. E così potrà capitare di viaggiare sul treno e di imbattersi in un messaggero che incontrerà i viaggiatori, magari insieme a qualche autore come Andrea Vitali, Cristiano Cavina e Diego De Silva. Ma sono moltissimi i personaggi famosi pronti ad aiutare i messaggeri nella loro missione, solo qualche nome, Arturo Brachetti, Vittorio Brumotti, Paolo Calabresi, Geppi Cucciari, Linus, Neri Marcorè, Mario Tozzi e tanti altri ancora.

C’è anche una canzone ufficiale per #ioleggo perchè composta da Samuele Bersani e interpretata con Pacifico, dal titolo “Le storie che non conosci”, il ricavato andrà a finanziare laboratori di lettura accessibile per bambini non vedenti o ipovedenti a Bologna. Il grande palcoscenico sarà a Milano a Piazza Gae Aulenti, autori, attori, comici, musicisti e centinaia di messaggeri daranno vita a una festa-spettacolo e ci saranno collegamenti con un evento in diretta su Rai3  condotto da Pierfrancesco Favino che avrà con sè moltissimi ospiti, ognuno declinerà contenuti, libri, parole e pensieri, testimoniando il piacere della lettura e cercando di coinvolgere quelli che ancora non lo fanno e che in Italia sono in molti. www.ioleggoperchè.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »