energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il 46° Cantiere per le vittime dell’alluvione in Germania Spettacoli

Montepulciano –Domenica 18 luglio il 46/o Cantiere Internazionale d’Arte dedica gli eventi alle vittime delle alluvioni in Germania, anche in virtù della collaborazione con Europäische Akademie für Musik und Darstellende, l’accademia renana che ha sede a Palazzo Ricci a Montepulciano, emanazione del Conservatorio di Colonia che propizia alle ore 18 nel Cortile delle Carceri l’esibizione del pianista Paulo Álvares.

Alle ore 21.30, sarà invece Piazza Grande ad ospitare il concerto dell’Orchestra della Toscana diretta da Antonio Greco (foto), con un programma dedicato a tre compositori del grande repertorio tedesco, Händel, Haydn e Beethoven, con la partecipazione del Trio Kanon, composto dai virtuosi Diego Maccagnola (pianista), Lena Yokoyama (violino) e da Alessandro Copia (violoncello).

Il direttore artistico del Cantiere Mauro Montalbetti esprime la vicinanza del Cantiere al popolo tedesco: “È una dedica sentita e doverosa per testimoniare la nostra solidarietà a un paese che ha un legame culturale e artistico privilegiato con il Cantiere Internazionale d’Arte e con Montepulciano: non a caso si è stabilita qui l’Accademia Renana, istituzione che proviene dall’area più colpita da questo dramma”.

Proprio l’apertura della 4/a giornata della manifestazione è intessuta sulla sinergia con la realtà accademia di Colonia che propone il recital pomeridiano del pianista Paulo Álvares. Esperto di musica contemporanea e improvvisazione, Álvares ha all’attivo numerose registrazioni; dopo aver vinto il premio musicale Kranichsteiner al Darmstadt International Course for new music, ha esplorato il rapporto tra il pianoforte e l’elettronica dal vivo all’IRCAM di Parigi. Al Cortile delle Carceri interpreta brani novecenteschi di Guarnieri, Guimarães, Kagel, Villa-Lobos, Kagel, Álvares.

L’evento serale vede protagonista l’Orchestra della Toscana con la partecipazione del Trio Kanon e la direzione di Antonio Greco. Dopo l’apertura con la Suite n. 1 “Water music” di Georg Friedrich Händel, sarà eseguita la Sinfonia n. 44 Trauer di Joseph Haydn, mentre la chiusura prevede il Triplo Concerto Op. 56 di Ludwig van Beethoven. Antonio Greco, direttore musicale del Cantiere, presenta l’appuntamento: “Per la prima volta lavoro con l’Orchestra della Toscana, ma ci stiamo trovando molto bene perché io sono un camerista e loro sono dei cameristi, quindi ci siamo riconosciuti! Anche in questo concerto si esemplifica quanto presente in tutto il programma del Cantiere: è un’edizione che propone trame di continuità da leggere in filigrana”.

Allievi dell’International Chamber Music Academy-Duino, i musicisti del Trio Kanon vantano importanti riconoscimenti in Italia e all’estero: dai premi dell’International Chamber Music Competition di Pinerolo e Torino, alla tournée in Giappone del 2019; hanno già inciso per la rivista Amadeus e per Warner Italia.

Alle ore 21.00 al Castello di Sarteano torna lo spettacolo di Laura Fatini “Centanni – fiaba per un possibile risveglio” che sarà replicato anche lunedì 19 luglio per recuperare la data rinviata causa maltempo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »