energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il cardinale Betori benedice malati e sanitari all’ospedale di Santa Maria Nuova Breaking news, Cronaca

Firenze – L’Arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori ha fatto visita stamattina all’Ospedale di Santa Maria Nuova per portare la sua benedizione agli ammalati, agli operatori sanitari e tutte le persone in servizio. L’Arcivescovo ha espresso vicinanza e sostegno ai degenti e ai loro familiari, e a quanti si prendono cura delle persone che soffrono.
Il cardinale ha sostato per la benedizione nel chiostro delle medicherie dell’ospedale, ed e’ entrato nella chiesa di Sant’Egidio, per poi visitare alcuni reparti di degenza e terapia intensiva.
Ad accompagnarlo il dott. Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova e direttore dipartimento specialistiche mediche, il dott. Stefano Michelagnoli, direttore specialistiche chirurgiche e il direttore del dipartimento infermieristico, dott. Paolo Zoppi, alla presenza di altri direttori medici e infermieri del Santa Maria Nuova.

Il cardinale ha invocato la benedizione “sui malati di questo ospedale e di tutte le strutture sanitarie del nostro territorio, in particolare su quanti sono stati colpiti dal Coronavirus e su tutti gli operatori sanitari, che con generosità e coraggio si prendono cura di tutti i sofferenti in questa situazione di emergenza sanitaria, affinché siano sostenuti dalla forza dello Spirito Santo e sentano la vicinanza consolante del Signore”.
Nella preghiera l’Arcivescovo ha detto: “Signore Gesù dona a tutti coloro che soffrono la salute del corpo e la serenità dello spirito, e  fa’ che fortificati dalla tua benedizione sperimentino ogni giorno la grazia della tua presenza. Sostieni i medici, gli infermieri e tutti gli altri operatori sanitari: siano l’immagine vivente del Buon Samaritano che ancora oggi si ferma a curare le ferite di ogni sofferente della storia e siano guidati sempre dalla forza del tuo amore recando a tutti sollievo, cure e vicinanza”.

Al termine della benedizione, trattenendosi con medici e sanitari, il cardinale ha aggiunto: “La preghiera che abbiamo fatto oggi insieme e’ visibile, ma si unisce a quella che la Chiesa fa ogni giorno per implorare il sostegno del Signore. Non manca mai il ricordo nella mia preghiera quotidiana e lo speciale affidamento che compio ogni sabato davanti ad immagini care alla devozione popolare, oggi in particolare a quella della Madonna di Boccadirio. In ospedale – ha concluso l’Arcivescovo – troviamo il volto di Gesù nei fratelli e nelle sorelle ammalati, sono immagine di Cristo sofferente sulla Croce. Ma il volto di Gesù e’ anche quello che scorgiamo sotto le mascherine di medici, infermieri e gli altri operatori sanitari che oltre che con professionalità, con compassione si chinano su di loro come il Buon Samaritano”.

Nel ringraziare per la visita, il dott. Giancarlo Landini, presidente della Fondazione Santa Maria Nuova e direttore dipartimento specialistiche mediche, ha detto: “Per tutti gli operatori la presenza oggi in ospedale dell’Arcivescovo, e tramite lui la vicinanza della Chiesa fiorentina, hanno rappresentato un elemento di sostegno di grande valore in questo momento particolarmente difficile e di emergenza”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »