energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Castelfranco è un rullo compressore e continua la corsa al vertice Sport

Vittoria per 4-1 del Castelfranco allenato dalla pratese Sara Colzi (nella foto in basso)  nella prima giornata di ritorno della fase interregionale del campionato Juniores. Il risultato è quindi stato quasi speculare rispetto alla partita di andata (l'unica sconfitta finora subita dalle gialloblù, che persero per 3-1 ma dovendo fare a meno di tre pedine importanti).
Dopo un iniziale ritardo di circa mezz'ora dovuto all'arbitro  e che si mostrava titubante nel voler dirigere gara, sul terreno amico dello stadio Martini di Castelfranco di Sotto e sotto gli occhi di un osservatore per conto del Firenze, le pisane sono partite subito forti. Al 2' assist di Prugna per Morucci e tiro di poco a lato. Due minuti dopo cross di Consoloni, tiro della stessa Morucci e il portiere ospite para. Al 5' tiro di Maltomini fuori. All'11' poi arriva il gol: cross dalla destra, intercetta Morucci, che tira dove il portiere ospite non può arrivare: 1-0. Il raddoppio al 16': l'assist per  la doppietta di Morucci stavolta è di Consoloni: 2-0. Lo Jesina accorcia le distanze con una bella azione corale, manovrata che ha sorpreso il  Castelfranco nella propria fase di non possesso palla. Ilaria Lucarini ha firmato il gol. Le ospiti provavano a ribaltare il trend della gara con un paio di cambi, ma il primo tempo terminava col Castelfranco in vantaggio. Subito a inizio ripresa, al 1', atterrata in area Morucci, rigore affidato a Maltomini che non sbagliava: 3-1. Meropini, che era stata influenzata in settimana, lascia al 12' il posto a Lorenzini in attacco; le gialloblù ci provavano ancora: al 20' tiro di Maltomni da fuori area, fuori. Al 22' esce Genny Pantani per Mastalli. Al 26' cross di Di Guglielmo, Consoloni tira al volo, fuori . Al 39' esce Consoloni ed entra Vallarino. Al 43' il tiro di Prugna finisce fuori, al 44' esce Morucci ed entra Badain, al 47' il gol di Mastalli che, entrata in campo per il debutto con la giusta mentalità, sfrutta un batti e ribatti in area e piazza bene il pallone per il definitivo 4-1.

"Le ragazze – il commento del tecnico Sara Colzi – rispetto alla partita pareggiata col Firenze sette giorni prima, che forse avevano sentito troppo durante la settimana, erano molto più serene e consapevoli e sono quindi riuscite a mettere in pratica quello che normalmente proviamo in settimana. Si sono quindi espresse a livelli elevati anche se restano delle situazioni individuali da sistemare. Adesso per chiudere bene l'anno serve una prova concreta sabato contro il Vicchio, partita che dobbiamo affrontare con la stessa carica di tensione perché andiamo su un campo non facile, anche a detta di tecnici di squadre di alto livello che già ci sono stati".

colzi.jpg

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »