energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il cinema fatto dagli studenti: da oggi nuovi ciak in Casentino Cinema, Notizie dalla toscana

L’appuntamento per il primo ciak è oggi, lunedì 19 marzo, ore 9 in punto, al mitico castagno di Miraglia, il gigante quadricentenario che in Casentino è una delle meraviglie del bosco di Metaleto, borgo minuscolo a un chilometro circa dal monastero di Camaldoli, sotto la giurisdizione del Corpo Forestale dello Stato.
Dopo i tre girati nelle settimane scorse, si tratta del quarto cortometraggio dei sei in programma per il concorso che il progetto 100 Itinerari + 1 dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze dedica quest’anno ai ragazzi delle scuole superiori del Casentino, in collaborazione con i tredici comuni dell’area, la Provincia di Arezzo e della Regione Toscana.
Stavolta tocca agli studenti della 3° Meccanici e Informatici dell’Istituto Fermi di Bibbiena misurarsi per tre giorni con la macchina da presa (come attori, sceneggiatori e registi) per raccontare Avatar Investigations, una storia a sfondo informatico da loro ideata, che sembrerebbe fatta apposta per “Scherzi a parte”, ma che, in realtà, allude alle difficoltà dei giovani di scegliere che cosa fare dopo la scuola: dar retta alla famiglia o seguire le proprie inclinazioni? Emigrare oppure cercare una soluzione nelle risorse offerte dal territorio?
Protagonisti sono Page (Manuel Paggetti) e Danielì (Daniele Maggio), due amici, oltre che compagni di classe, alle prese proprio con questi problemi. E per convincere l’altro a fare di testa sua, Page, esperto di informatica, con l’aiuto di alcuni coetanei complici organizza proprio uno “scherzo a parte”: sparisce per giorni, finge di essere stato rapito e per via telematica costringe l’amico preoccupato a cercarlo.
Inizia così una specie di caccia al tesoro che attraversa alcuni dei luoghi più significativi del paesaggio del Casentino, della sua storia passata e attuale: appunto il castagno di Miraglia (alto 20 metri con una circonferenza di 10, è caratterizzato da una profonda spaccatura nel tronco), l’ara sacrificale etrusca di Pieve di Socana (domani le riprese) e, infine, un’importante azienda informatica di Arezzo.
La caccia al tesoro arriva ovviamente all’obiettivo, il rapimento si rivela per quello che è, uno scherzo appunto, e grazie a tutto ciò Danielì si convince a seguire il proprio istinto. A scuola conclusa si ritrova dunque insieme all’amico a progettare un gioco informatico (Avatar Investigations) su commissione dell’azienda aretina. Se è un futuro che inizia si vedrà.
Ed ecco tutti gli altri protagonisti del film: Gianluca Fabbri, Stefan Neagu, Luigi Codella, Valentina Andretta. Regista Bigi Wolmer. Gianni Vestrucci è invece il professore d’Informatica della classe, che ha seguito e coordinato il progetto.
Anche Avatar Investigations sarà presentato in una spettacolare mostra multimediale I segreti del Casentino allestita nel castello di Poppi dal 20 maggio al 4 novembre, con i lavori degli oltre 1000 studenti che partecipano a questa settima edizione di 100 Itinerari + 1.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »