energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il coraggio dei Gigliesi premiato anche in Russia Cronaca

Quella tragica notte del 13 gennaio il vicensidaco dell’isola del Giglio, Mario Pellegrini, salì a bordo della Costa Concordia per aiutare i naufraghi che, terrorizzati, cercavano di fuggire dal mostro ferito ad un fianco che si adagiava sulle secche della Gabbianara. Giovanni Rossi, assessore alla Portualità del Comune gigliese, quella notte si mise al comando delle lance e cercò di coordinare i primi soccorso giunti ai naufraghi proprio dall’isola del Giglio. Le loro sono soltanto due delle tante storie di coraggio e solidarietà che si potrebbero raccontare riguardo alla tragedia della Costa Concordia. Ma due storie che simboleggiano bene quanto di straordinario fatto il 13 gennaio dagli abitanti dell’isola dell’Arcipelago toscano. Per questo Pellegrini e Rossi sono stati premiati a Taganrog, una città portuale che si trova sulle rive del Mar d’Azov, in Russia, dal sindaco Vladimir Prasolov, dagli organizzatori del “Festival Sport dal mondo intero. Dal fondo del cuore” e dal vice-Governatore Grebenshikov. Il riconoscimento è stato consegnato dalla città russa al Comune di Isola del Giglio per il coraggio e l’eroismo dimostrato dai Gigliesi durante il naufragio della Costa Concordia ma, come ha spiegato Pellegrini, non si tratta solo di un premio. La partecipazione delle più alte cariche federali, regionali e locali russe ha permesso infatti di gettare i ponti per una nuova collaborazione fra Giglio e mondo russo.

Foto di Franca Marcheselli

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »