energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il direttore de la Comedie Italienne ancora in ospedale Cronaca

E’ ancora ricoverato in ospedale, sotto potente sedazione, Attilio Maggiulli, il direttore della ‘Comedie Italienne’ che per salvare il suo teatro è ricorso al gesto clamoroso di lanciare (a bassa velocità) la sua auto contro un cancello dell’Eliseo il giorno di San Silvestro.  Ricoverato in stato di choc, Maggiulli continua ad essere sotto stretta sorveglianza medica che però ormai dovrebbe concludersi prossimamente. Il regista, che insieme alla moglie Helene Lestrade, ha creato 40 anni fa l’unico teatro  italiano attualmente esistente all’estero, non ha così ancora potuto rispondere agli inquirenti incaricati di valutare, anche dal punto di vista penale, il suo spettacolare raid che ha fatto notizia sui giornali di mezzo mondo. 

Prima di giungere a questo passo, Maggiulli aveva già cercato di attirare l’attenzione dei media sulle difficoltà finanziarie che mettevano a repentaglio la ‘Comédie Italienne,  dapprima il 24 sera tenendo un Arlecchino morente tra le braccia davanti alla ‘Comedie Francaise’ e poi l’indomani dando fuoco a un manichino vestito da Arlecchino davanti all’Eliseo. Tentativi che non avevano avuto evidentemente i risultati sperati. Per arrivare a lanciare la sua vecchia utilitaria come un ariete contro uno dei cancelli del palazzo presidenziale, deve aver deciso che per la sopravvivenza del teatro doveva rischiare il tutto per il tutto. Anche a costo di guai con la giustizia francese. Vedremo se ha avuto ragione. Al momento ha già ottenuto un appuntamento con il Ministero della Cultura francese e numerose petizioni lanciate da  ammiratori della ‘Comedie’  per salvare il teatro. Teatrino, va detto, che ha sempre navigato in acque finanziariamente tempestose tanto da far ricorrere Maggiulli in passato anche a uno sciopero della fame.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »