energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Il fiume si rise”, un romanzo storico di Sergio Costanzo Notizie dalla toscana

Alle 9.00 di sabato 16 febbraio, presso la scuola media statale di San Giuliano Terme (Pisa), Sergio Costanzo presenterà il suo nuovo romanzo storico su Pisa, mentre domenica 24 febbraio l'autore di Il fiume si rise presenterà la sua ultima fatica letteraria presso la libreria Ubik di Lucca (via Fillungo n° 139). “Ma il fiume si rise di chi gli volea dar legge e seguitò a correr nel suo grand’alveo come prima”, scrive Costanzo nel suo volume. Pisa è sottomessa a Firenze da quasi novanta anni, quando Carlo VIII di Valois, re di Francia, scende in Italia reclamando il regno di Napoli e generando alleanze e opposizioni: Firenze si schiera contro il re. L'8 novembre 1494, re Carlo VIII entra in Pisa per farne sua alleata e il popolo si ribella all’usurpatore fiorentino. La città Alfea è di nuovo libera. Clemente Biccoli, esule pisano, rientra in città con la propria famiglia. Desidera essere libero cittadino ed offrire a sua moglie Aureliana e ai suoi figli Beniamino e Setembrina un futuro migliore. Corruzione, intrighi di corte, tradimenti; ben presto Pisa è sola e accerchiata dai mercenari al soldo di Firenze. Durante i quindici anni di assedio, ognuno è al contempo cittadino e soldato. La cerchia delle mura sarà il baluardo difensivo, ma anche il limite estremo dei sogni e dei progetti, il limite del mondo pisano. Beniamino e Setembrina, come tutti i loro coetanei, sapranno essere figli devoti e arditi combattenti, per meritarsi orizzonti più ampi. Non basteranno a piegare Pisa il genio di Leonardo da Vinci, l’astuzia di Machiavelli e la soverchiante forza degli eserciti mercenari al soldo di Firenze. Pisa, militarmente imbattibile, cederà solo perché vittima degli intrighi e dei tradimenti orditi dal nemico. Vite spezzate, amori impossibili, sogni infranti, atti di eroismo. In ogni famiglia lutti e sofferenze. Ma Pisa e le sue genti non chineranno mai la testa di fronte all’usurpatore fiorentino.

Prezzo del volume: € 15,00 (pag. 402)

03_Linee_Infinite_Edizioni_Sergio_Costanzo_foto.JPGL'autore. Sergio Costanzo, nasce e vive a Pisa. Biologo per formazione storico per passione. Attivo in campo editoriale dal 2004 ha pubblicato saggi, romanzi, cronache e racconti. Dopo il successo di Io Busketo (2010, Linee Infinite Edizioni) e dopo l’uscita di alcune collettanee alle quali ha collaborato, torna al romanzo, celebrando l’universalità di Pisa e incastonando le intime vicende umane nella rigorosa e ineluttabile cronologia della storia. In Io Busketo, un romanzo storico al centro dell'intreccio sono la figura del Duomo di Pisa e dell’architetto che lo progettò. Il libro, dato alle stampe nel 2010 da Linee Infinite Edizioni, ha vinto il premio Italia Medievale per la sezione Editoria nel 2011. Ha poi ottenuto la segnalazione speciale il 22 ottobre 2011 alla 55° edizione del celebre Premio Letterario Nazionale Pisa, indetto dal Comune e dalla Provincia di Pisa. Sergio Costanzo e la casa editrice Linee Infinite hanno avuto l’onore di apparire accanto ai grandi nomi della poesia, della narrativa e dell’editoria: Alberto Bevilacqua (vincitore della sezione Poesia per Rizzoli), Raffaele Nigro (vincitore della sezione Narrativa Einaudi) e Silvia Ronchey (vincitrice della sezione Saggistica per Rizzoli).  Il fiume si rise di Sergio Costanzo è stato presentato al pubblico per la prima volta all'interno del Pisa Book Festival il 23 Novembre 2012 al Palazzo dei Congressi di Pisa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »