energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Isola del Giglio, un anno dopo la Concordia Cronaca

Il Tribunale di Genova ha deciso: Costa Crociere potrà utilizzare la procedura prevista dalla legge Fornero contro l’ex comandante della Concordia, Francesco Schettino. Secondo Enrico Ravera, giudice della Corte ligure, la procedura avanzata dall’armatore genovese è legittima, pur trattandosi del primo caso in Italia di applicazione della legge. In realtà, la legge Fornero prevedrebbe la possibilità di ricorso da parte del dipendente, e non del datore di lavoro. Il Tribunale di Genova, però, ha giudicato ammissibile la richiesta di Costa Crociere per rendere efficace il licenziamento del capitano ritenuto il principale responsabile del naufragio del 13 gennaio 2012 di fronte all’isola del Giglio, nel quale persero la vita 32 delle oltre 4.000 persone che si trovavano a bordo della nave da crociera. Chi non vuol sapere di legittimazione del licenziamento per giusta causa, però, è proprio Schettino, che si è appellato al Tribunale di Torre Annunziata ricorrendo, anch’egli, alla nuova legge che regolamenta il diritto del lavoro. Il giudice genovese ha fissato in 20 giorni il limite per la risposta alle eccezioni sollevate dalla difesa di Schettino, rimandando Costa Crociere e l’avvocato difensore dell’ex capitano, Rosario D’Orazio, all’udienza del 14 marzo. Il ricorso al rito Fornero nei confronti di Schettino, ha commentato lo stesso legale del comandante, è un vero e proprio «aborto giuridico».

I giocatori dell’Aegilium non potranno partecipare alla commemorazione dell’anniversario del naufragio
E mentre a Genova tiene banco il licenziamento di Schettino, al Giglio ci si prepara per ricordare il primo anniversario del naufragio del 13 gennaio 2012. Ci sarà davvero tanta gente al Giglio, tanta meno i giocatori dell’Aegilium. Molti dei ragazzi che giocano nella squadra di Terza Categoria dell’isola dell’Arcipelago toscano, quella tragica notte di quasi un anno fa, aiutavano i naufraghi a tornare a riva. Loro, però, non potranno partecipare alle celebrazioni, dato che la Figc non ha acconsentito a rinviare la partita casalinga contro lo Scanzano. Anzi, dovranno giocare la gara in campo neutro, a Porto Santo Stefano, dato che il campo da calcio del Giglio sarà occupato proprio per le celebrazioni per l’anniversario del naufragio della Costa Concordia. Per il resto le celebrazioni partiranno sabato 12 gennaio con l’intervento sull’isola del capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli.

Il programma delle celebrazioni di domenica 13 gennaio 2013
Le celebrazioni dell’anniversario della tragedia prenderanno avvio domenica alle 8.00, quando lo scoglio strappato dal gruppo delle Scole e responsabile della ferita nella pancia della Concordia, verrà riposizionato nel suo luogo naturale con una targa commemorativa del naufragio. A seguire verrà deposta una corona di fiori a Punta Gabbianara, di fronte al relitto della nave semisommersa. Alle 11.00, poi, presso la chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano, la stessa che, quella tragica notte del 13 gennaio 2012, accolse molti naufraghi, verrà celebrata una messa in suffragio delle 32 vittime alla presenza del vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello ,Guglielmo Borghetti. A seguire, alle 12.15, nella stessa chiesa verranno consegnate le onorificenze "Alla carità e solidarietà" in memoria di Padre Luciano Baffig, nonché attribuite le cittadinanze onorarie. Alle 15:30, presso il Molo Rosso, sarà quindi posata una lapide in memoria delle vittime del naufragio. Poi, in piazza della Dogana, verrà posta una targa che ricorda i gesti di solidarietà dei Gigliesi.  Alle 18.00, nella chiesa Santi Pietro e Paolo di Giglio Castello, si terrà un concerto dedicato alla solidarietà. Infine, alle 21:45, ora della collisione, verrà osservato un minuto di silenzio, che sarà seguito dal suono delle sirene delle imbarcazioni in porto e dal lancio di lanterne luminose.

Domenica 13 gennaio saranno incrementati i traghetti per il Giglio
Data la previsione di una grande affluenza, in occasione delle celebrazioni saranno incrementate le corse dei traghetti fra Porto Santo Stefano e l’isola del Giglio. Gli orari saranno i seguenti:
Da Porto Santo Stefano a Isola del Giglio
8.00 (Toremar) – 9:30 (Maregiglio) – 11:00 (Toremar) – 16:30 (Toremar) – 19:30 (Toremar).
Da Isola del Giglio a Porto Santo Stefano
6:30 (Toremar) – 9:30 (Toremar) – 15:00 (Toremar) – 16:30 (Maregiglio) – 18:00 (Toremar).

Foto di Franca Marcheselli

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »