energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il golf in città conquista Firenze, show di Federica Dassù Sport

 Finora il golf aveva dimostrato di non essere solo un’idea, oggi a Firenze questo sport è diventato anche un’idea vincente con Audi in City Golf, il percorso di 18 buche ‘pazze’ ideato  tra gli Uffizi e il David di Michelangelo, tra gli incantati Giardini di Boboli e le vie più trendy dello shopping.  Intorno alla 18 buche disseminate nel cuore storico della città rinascimentale, fra le sponde dell’Arno, c’è stata grande folla. In un sabato d’autunno, soleggiato e incantevole, erano presenti migliaia di turisti da tutti gli angoli del Mondo e la massima affluenza si è registrata tra le ore 11 e le 12.  Presa d’assalto, come era prevedibile, la madrina dell’evento, la numero 1 azzurra Giulia Sergas che si è trattenuta a lungo sul prato della Canottieri Firenze ed anche nella buca della Raimondi alla Galleria degli Uffizi, fra due ali di folla, dove l’impresa era centrare il concavo di un paio di scarpe, E’ qui che un gruppo di cinesi ha perfino fatto mostra del proprio portafogli, disposti a pagare per giocare, tanta era la voglia di provare un colpo difficilissimo per i comuni mortali. Ed è qui che il simpaticissimo attore di cinema, Tv e teatro Stefano Masciarelli ha dispensato tutto il suo homour con battute esilaranti che hanno coinvolto il pubblico. Il tutto mentre “Gio” Pasello, la “signora del double-trap” incantava con la sua simpatia la buca ‘gong’ del Porcellino e la campionessa fiorentina Federica Dassù, la prima proette italiana a sbarcare con successo sul circuito americano, faceva ancora bella mostra della sua classe dalla terrazza mozzafiato di Villa Bardini o dal Giardino di Boboli. Entusiasta dell’organizzazione e dell’originalità della gara l’ex campione di sci alpino Michael ‘Much’ Mair (tre prove di Coppa del Mondo vinte tra l’82 e l’88): “Sapevo che sarebbe stata una giornata particolare, ma non mi sarei mai immaginato un’accoglienza così calorosa da parte di questa città”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »