energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il gran giorno di Renzi, al via la convention Politica

Con l’intervento del presidente del Consiglio regionale dell'Emilia Romagna, Matteo Richetti, si è aperta questa mattina a Firenze la convention 'Big Bang Italia obiettivo comune', voluta dal sindaco rottamatore Matteo Renzi. Un migliaio gli amministratori locali che hanno risposto all’appello di Renzi per discutere dell’Italia del futuro. In realtà una grande prova generale per la candidatura del sindaco fiorentino alle primarie del centrosinistra. In pochi credono infatti che Renzi non pensi alla sfida con Bersani per la corsa a Palazzo Chigi. Proprio per oggi Bersani ha convocato a Roma i presidenti dei circoli del Pd. Una giornata politica dunque giocata su due sponde. Firenze con i renziani e Roma con i bersaniani.

Renzi ha confermato che non ci sarà nessun annuncio di candidatura alle primarie. Il sindaco fiorentino vuole infatti aspettare quelle che saranno le regole. Anzi, ha fatto capire chiaramente che se le primarie non saranno aperte lui non correrà.
Ma sarà proprio così. Intanto la riunione dei “mille” al Palazzo dei Congressi di Firenze appare già come una conta. Un via ufficiale alla corsa alle primarie.
La convention si è aperta dunque con l’intervento di Richetti seguito dal collegamento con il sindaco di Finale Emilia, il paese devastato dal terremoto, Fernando Ferioli. Gli interventi, secondo programma, saranno contenuti in cinque minuti ciascuno. Renzi ha chiesto di evitare lamentele e di portare invece proposte concrete per l’Italia. L’intervento del sindaco di Firenze è previsto prima di pranzo e la chiusa invece dell’assemblea è fissata per le 18. Le conclusioni dovrebbero essere tirate dall’europarlamentare Debora Serracchiani. Fra i primi a prendere la parola  i sindaci di Gubbio Diego Guerrini, di Castenaso, Stefano Fermenghi, di Gela, Angelo Fasulo.

Tuttavia, non solo applausi per Renzi, ma anche la protesta dei lavoratori del Maggio Musicale Fiorentino contro la cassa integrazione decisa nelle settimane scorse. Una sessantina di orchestrali e cantanti vestiti a lutto  si sono radunati davanti al Palazzo dei Congressi intonando arie del Nabucco e della Traviata e lanciando palloncini neri con su scritto “Renzi big bluff”.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »