energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il lavoro da sogno: essere pagato per non fare nulla Opinion leader

Parigi – Essere pagati per non fare nulla. Un lavoro da sogno? un giovane giapponese è assurto agli onori della ribalta proprio per averlo ingegnosamente tramutato in realtà. A ispirare Shoji Morimoto la grande svolta erano stati i suoi ex colleghi di lavoro. Nella casa editrice di Tokio dove lavorava  era soprannominato il buono a nulla. A sentirsi costantemente rimproverato di essere un fannullone di scarsa utilità, aveva deciso 4 anni fa che il non far nulla era davvero la sua vocazione e che questa andava sfruttata.

Come? Proponendo soltanto la sua compagnia, una specie di figurazione da bella statuina che non prevede attività di alcun genere.

Una trovata che ha avuto subito grande successo con poco meno di mezzo milione di followers su Twitter e che ora gli garantisce un reddito che gli consente di mantenere sé , la moglie e il figlio. Da quando ha iniziato la sua nuova carriera il trentottenne Morimoto è stato richiesto da oltre 4.000 persone, pronte a sborsare una settantina di euro per godere della sua sola presenza. Presenza richiesta per i motivi più svariati: non festeggiare da soli il proprio compleanno, non andare a passeggio senza accompagnatore, provare in compagnia un nuovo ristorante … Come spiega lo stesso Morimoto, lui non inizia mai una conversazione e parla solo quando il suo « datore di lavoro » gli fa delle domande. Precisa anche di aver rifiutato ogni offerta che comportasse una attività che non fosse quella della sua sola presenza, come ad aiutare a fare un trasloco o fare la spesa.

Al momento il « fannullone » sembra soddisfatto della sua nuova vita. Come ha dichiarato alla Reuters  « tutti pensano che il mio non far nulla sia una buona cosa perché è di utilità per altri. In realtà è magnifico non fare veramente nulla. Ognuno può essere utile a modo suo».

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »