energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il maltempo e le ronde sugli argini del Serchio Cronaca

È bastata un po’ di pioggia a mettere nuovamente sottosopra la Toscana. Ieri, domenica 4 novembre, la Capitaneria di Porto di Viareggio ha avuto il suo bel da fare nel tenere sotto controllo le imbarcazioni ormeggiate nel canale Burlamacca. A causa del forte vento di libeccio, infatti, molte barche avevano rotto gli ormeggi e si erano intraversate, divenendo pericolosi ostacoli per coloro che usufruivano del porto viareggino. La Capitaneria di porto ha rinforzato gli ormeggi e messo in sicurezza le imbarcazioni. Disagi si sono registrati, dopo le 13.00 di oggi, 5 dicembre, anche all’aeroporto fiorentino di Peretola. Sono stati sei, infatti, i voli dirottati sullo scalo di Bologna a causa del forte vento che soffiava sul capoluogo toscano. Due partenze sono state cancellate, mentre è atterrato a Pisa il volo proveniente da Zurigo. Ed a Pisa ci si prepara ad ogni eventualità formando le “guardie” del Serchio. «Si tratta – ha spiegato l'assessore all'Ambiente della Provincia di Pisa, Valter Picchi – di un'operazione di vera e propria prevenzione, alla pari dei numerosi e necessari lavori di consolidamento degli argini che abbiamo portato a compimento nel corso dell'anno». La Provincia pisana ha già organizzato un primo corso di formazione al quale hanno partecipato circa 30 volontari, che hanno seguito due lezioni teoriche ed una pratica. Il loro compito sarà quello di vigilare sugli argini del fiume e monitorarne il livello. La vigilanza idraulica volontaria di Pisa, oltre a compiere vere e proprie ronde lungo il corso d’acqua, dovrà affiancare, in caso di necessità, la protezione civile provinciale nelle operazioni di emergenza per un’eventuale esondazione.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »