energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il marmo di Carrara salva il mare Notizie dalla toscana

Stanno già lasciando Carrara, diretti verso la Laguna di Orbetello, i cento blocchi di marmo donati dall’imprenditore Franco Barattini, proprietario di Cave Michelangelo, che andranno a costruire “La casa dei pesci”, nell’area di mare antistante il Parco della Maremma.
Il progetto, presentato nei giorni scorsi a Talamone, è nato da un’idea di Paolo Fanciulli, pescatore maremmano che ha animato molte battaglie per la salvaguardia del mare, con l’intento di creare uno spazio di sostenibilità tra natura e pesca, tra bellezza naturale e arte, tra protezione e fruibilità.
Da qui l’idea di un parco marino di sculture, un intervento di arte ambientale che vedrà coinvolti artisti di fama internazionale, come  Beverly Pepper,  nota in tutto il mondo per i suoi interventi di Land Art.  Insieme a lei l’artista Luciano Massari. Parteciperanno, inoltre, gli scultori Girolamo Ciulla e Emanuele De Reggi.
I blocchi di marmo provenienti da Cave Michelangelo (quelle stesse dalle quali Michelangelo scelse il materiale impiegato nei suoi capolavori) trasformati in opere d’arte o lasciati nel loro stato naturale salveranno il mare della Toscana e avranno il compito di creare un migliore ripopolamento ittico, svolgendo un ruolo di protezione contro la pesca illegale.
Il progetto, promosso dalla ONLUS “Associazione per la Casa dei Pesci” vede coinvolti la Regione Toscana, la  Provincia di Grosseto, i Comuni di Grosseto, Orbetello e Magliano in Toscana, insieme al WWF, Italia Nostra e numerose realtà imprenditoriali della zona.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »