energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il mezzofondo olimpico statunitense passa da Lucca Sport

E c’è chi ha scelto l’Italia, e la Toscana in particolare, per perfezionare la propria preparazione. Come la Nazionale statunitense di mezzofondo, che a luglio lavorerà a Lucca, presso l’impianto sportivo Moreno Martini. Una presenza, quella dei mezzofondisti a stelle e strisce, che nella città delle mura non rappresenta una novità. Già lo scorso anno infatti gli americani invasero Lucca in vista dei Campionati Mondiali di Daegu, in Corea del Sud, ed i risultati si fecero sentire: Jennifer Simpson si laureò campionessa mondiale nei 1500 femminili, mentre tra i maschi conquistò l’argento Bernard Lagat nei 5000 e il bronzo Matthew Centrowitz nei 1500. E per chi crede che quello degli statunitensi nel mezzofondo sia un falso blasone, a dispetto degli storici successi degli sprinter, ci sono tante altre statistiche e dati di fatto: solo per citarne alcuni, nell’ultima manifestazione a cinque cerchi, a Pechino, Shalane Flanagan vinse il bronzo nei 10000 metri femminili, mentre tra i maschi gli Stati Uniti vantano ben quattro atleti, per giunta bianchi (e non keniani naturalizzati come può essere Lagat), capaci di infrangere il muro dei 13 minuti sui 5000 metri (pioniere fu Bob Kennedy nel 1996, poi nel 2009 arrivarono Dathan Ritzenhein e Matt Tegenkamp, e nel 2010 Chris Solinsky), mentre in Italia siamo fermi al 13’ 05” e 59 fatto segnare da Salvatore Antibo nell’oggi giurassico 1990… E se non bastasse ricordiamo Morgan Uceny (nella foto Zimbio), astro nascente dei 1500 femminili che lo scorso anno a Daegu partiva in finale da favorita e si giocò l’oro iridato fino a meno di 500 metri dal traguardo, quando cadde in seguito ad un contatto con un’avversaria scivolando dal secondo al decimo posto conclusivo. Morgan Uceny e il mezzofondo statunitense adesso hanno Londra nel mirino, e ci arriveranno dopo una tappa a Lucca che si preannuncia scoppiettante, perché seguirà i famigerati Trials olimpici previsti dalla federazione americana, in programma da fine giugno al 2 luglio, e precederà i Giochi di appena un paio di settimane. A Lucca il mezzofondo a stelle e strisce si allenerà presso un impianto, il Martini, all’avanguardia, come spiega l’assessore allo sport del Comune di Lucca, Lido Moschini: “è tra i migliori in Italia, e tra poco sarà dotato anche di una nuova palestra coperta, un fiore all’occhiello realizzato a tempi di record”. La presenza statunitense a Lucca rappresenta una grande possibilità per la cittadina di promuovere sé stessa agli occhi dell’Italia e del Mondo, oltre che un volano socio-sportivo per divulgare tra le mura voglia di atletica nei ragazzi, che potrebbero tornare a praticare lo sport olimpici per eccellenza spinti dal contatto con i campioni. E se gli USA a Londra nel mezzofondo porteranno a casa qualcosa, un pezzetto di quel qualcosa saprà di lucchese…

Print Friendly, PDF & Email

Translate »