energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Ministero della Salute premia la Toscana della ricerca Innovazione, STAMP - Salute

Soltanto un mese fa scrivevamo di Firenze come della “nuova capitale della ricerca scientifica internazionale”, in seguito alla scelta del capoluogo toscano come sede di quattro congressi scientifici di prestigio mondiale. Adesso è tutta la Toscana a riscuotere successo per le proprie attività di ricerca in campo sanitario, con il finanziamento di un milione di euro del Ministero della Salute a cinque progetti di ricerca, scelti dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) all'interno del programma a sostegno del Piano nazionale della prevenzione e del progetto ''Guadagnare salute''. Orgogliosa del risultato l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia, che ha sottolineato la provenienza da enti diversi, e da molteplici settori, dei progetti, a dimostrazione “che quella che viene premiata è un’eccellenza diffusa”: tra i progetti premiati troviamo infatti il progetto per l'assistenza pediatrica sul territorio dell’azienda ospedaliero-universitaria Meyer di Firenze (finanziato con 65mila euro); il progetto relativo alla prevenzione degli infortuni domestici, scolastici, del tempo libero e degli anziani alla guida, proposto dall’Agenzia Regionale di Sanità (115mila euro); l'esperienza pilota della Asl 12 di Viareggio sul reinserimento lavorativo dei lavoratori affetti da patologie da sovraccarico biomeccanico degli arti superiori (181mila euro); “Social net skills”, dedicato alla promozione del benessere nei contesti scolastici, del divertimento notturno e sui social network, tramite percorsi di intervento sul web e sul territorio,  proposto dalla stessa Regione (400mila euro); infine, “Alert”, proposto dall’IRCCS (Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico) Stella Maris, pensato per chi soffre di autismo (295mila euro). "Questi premi – ha commentato l’assessore Scaramuccia – sono un riconoscimento alla Toscana che guarda avanti e continua a investire in innovazione e ricerca”, arrivando così ad aggiudicarsi il maggior numero di progetti finanziati dal Ministero della Salute. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »