energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il nuovo mercato dei freschi della Coop Economia

E’ un format rivoluzionario quello del nuovo supermercato Coop di Novoli che apre domani lunedì 14 maggio. A tal punto che cambia anche l’insegna: non più “Coop” tout court, ma Coop.fi, simbolo di filiera corta, prodotti del territorio e qualità di radice toscana. L’idea è quella di coniugare l’esperienza “eatitaly” con le caratteristiche fondamentali di Coop: convenienza e sicurezza.
Il nuovo supermercato ha un’estensione di 2500 mq: l’entrata è da via Forlanini e si affaccia sulla piazza del complesso commerciale che ospita nuove funzioni residenziali e direzionali. L’area è quella “pregiata” che ospita polo universitario, Palazzo di giustizia, Virgin, uffici della Regione Toscana. Un angolo di Firenze su cui gravitano quotidianamente migliaia di persone per motivi di studio, lavoro. Per loro è stato congegnato questo nuovo format-laboratorio di Unicoop Firenze costato due anni di progettazione per interpretare al meglio la nuova fisionomia immobiliare e sociale di questa parte di città.

All’entrata del supermercato si trova un box informazioni per l’accoglienza e il servizio al cliente. Guardando in alto, un grande schermo spiega le attività di Unicoop Firenze in ogni campo. A sinistra, un quadro elettronico offre un nuovo sistema di gestione delle code: basta digitare il banco a servizio in cui si desidera andare (frutta, forneria, macelleria, pescheria, gastronomia) e automaticamente esce il numero. A destra uno spazio soci a disposizione di tutti, in cui ci si può sedere, conversare, consumare colazione o pranzo, e magari navigare su Internet (la connessione wi-fi è gratuita per un’ora).
Con un colpo d’occhio si abbraccia tutto l’area del supermercato. L’interno è inondato dalla luce naturale per favorire il risparmio energetico. Banchi di vendita come isole, costruite in legno e metallo per un risultato di grande suggestione. In alcuni di essi, nuove formule di assistenza alla clientela con assaggi, degustazioni, vendite guidate. L’offerta è fortemente orientata ai freschissimi e alle eccellenza locali. In teche di vetro le singole aziende propongono, a rotazione, i loro prodotti di alta qualità. Un’isola è dedicata ai piatti da asporto, pronti per essere mangiati. C’è anche un bar tradizionale, accanto alla pasticceria, con posti a sedere.

Il percorso inizia con verdura e frutta (nostrale, esotica) a giusta maturazione, pronta per essere consumata in giornata: un addetto guida e consiglia. Questo schema si ripete per tutta l’area dei freschi. Dal macellaio, con le carni del Mugello, la Chianina, Scottona e polli del Valdarno; dal pescivendolo, con il pesce dell’Arcipelago toscano; alla forneria, dove si venderanno anche pani crudi di tutti i tipi, prelievitati e pronti da mettere in forno. In ogni isola si trovano spezie, condimenti, salse, per tutti gli abbinamenti possibili. In fondo al negozio campeggiano i vini di alta qualità con un assortimento molto curato e un allestimento che ricorda una sofisticata enoteca. E non poteva mancare l’olio di qualità elevatissima (siamo in Toscana!) da fornitori locali, piccoli appezzamenti.  Eccellenze che si troveranno solo qui.

Il nuovo supermercato di Novoli è concentrato prevalentemente sull’essortimento alimentare, ma non mancano i libri, la profumeria e una parafarmacia ricca di integratori e prodotti di erboristeria. All’uscita, al momento di pagare, si trovano 20 casse (7 fast lane, 5 Salvatempo, 8 tradizionali). Il parcheggio interrato ha 1200 posti auto. L’investimento è di 4,6 milioni di euro. I dipendenti sono 97. (COM)

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »