energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Papa alla Messa: “Un’umanità nuova dove nessuno è scartato” Cronaca

Firenze  – “Oggi Firenze è stata tutto cuore per lei, santo Padre”. Le parole dell’arcivescovo Giuseppe Betori  hanno scatenato un grande applauso da parte dei 5omila fedeli che hanno partecipato alla Messa che Papa Francesco ha celebrato allo stadio Franchi (“Lo stadio della capolista”, ha detto scherzosamente prima di andarci) a conclusione della sua visita a Prato e Firenze. Il papa ha ringraziato tutti i fiorentini e in particolare i carcerati che hanno fabbricato l’altare posto a ridosso della curva Fiesole.

Nella sua omelia, il Pontefice ha ribadito alcuni dei punti più importanti del del suo messaggio fiorentino. Il principale è la vicinanza alla gente da parte dei pastori: “I discepoli di Gesù – ha detto – non devono mai dimenticare da dove sono stati scelti, cioè tra la gente, e non devono mai cadere nella tentazione di assumere atteggiamenti distaccati, come se ciò che la gente pensa e vive non li riguardasse e non fosse per loro importante”.

Nel richiamare i fedeli “a condividere questa fede e di rispondere insieme al Signore Gesù: “Tu per noi sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente”. Francesco ha parlato di umanità rinnovata “dove nessuno è lasciato ai margini o scartato; dove chi serve è il più grande; dove i piccoli e i poveri sono accolti e aiutati”.

Alla Messa hanno cantato i cori della città insieme a quello del Maggio Fiorentino, più di mille fra cantori e musicisti. Ringraziando il Pontefice per la sua visita a Firenze, Betori ha ricordato le grandi figure della Chiesa fiorentina, dal cardinale Elia Dalla Costa, all’apostolo della carità don Giulio Facibeni, al sindaco santo Giorgio La Pira,  fino a don Lorenzo Milani che ha espresso una fede vivace e anticipatrice sempre improntata a una “sofferta lealtà” alla Chiesa.

Tra i presenti alla messa anche la moglie del premier Agnese Renzi, il sottosegretario Luca Lotti, il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa e una rappresentanza di giocatori.

 

foto: Simone Tani – facebook

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »