energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Papa gesuita e il filosofo romano Notizie dalla toscana

Arezzo – Cosa c’è di gesuita in papa Francesco? Questa domanda è alla base di un nuovo appuntamento culturale organizzato dalle Acli di Arezzo con ospite il filosofo e scrittore romano Vittorio Alberti.

L’incontro sarà mercoledì 29 aprile, alle 21.15, al teatro della Casa delle Culture in piazza Fanfani, per una serata tutta alla scoperta di papa Francesco nella sua radice gesuita. Alberti presenterà infatti alla cittadinanza aretina la sua ultima opera edita da Mondadori Education, “Il papa gesuita”, proponendo un viaggio filosofico alla scoperta di quel “pensiero incompleto” che caratterizza il Santo Padre. Cresciuto alla scuola dei gesuiti e attualmente officiale del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, Alberti conosce da vicino il tratto intellettuale di papa Francesco e lo illustrerà in tutta la sua libertà e laicità. Il fulcro di tutto questo ragionamento sarà il “pensiero incompleto”, cioè un pensiero aperto alla riflessione e al dialogo, curioso, creativo e in costante e inquieta ricerca. Un pensiero che incarna l’animo gesuita dell’attuale papa. La presentazione del libro “Il papa gesuita”, moderata dal professor Paolo Nepi, si aprirà con i saluti del presidente provinciale delle Acli Stefano Mannelli e sarà arricchita dagli interventi dell’onorevole Marco Donati e del professore di filosofia Maurizio Schoepflin.

«In questo interessante incontro – spiega Mannelli, – avremo l’opportunità di conoscere papa Francesco dagli occhi e dall’esperienza di un filosofo giovane ma profondamente stimato nell’ambiente del Vaticano come Alberti. Con questo appuntamento, le Acli hanno confermato la loro natura cattolica proponendo un prezioso momento di riflessione e di approfondimento tutto incentrato su un libro interessante e piacevole come “Il papa gesuita”». Questa serata, si colloca nel percorso di avvicinamento delle Acli all’incontro con papa Francesco del prossimo 23 maggio. Il Santo Padre riceverà infatti le Acli di tutta Italia in occasione del loro 70° anniversario e, per quell’occasione, solo da Arezzo partiranno circa cento persone.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »