energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Pd di Pisa dalla parte di Cécile Kyenge Dibattito politico

È un appello che il Partito Democratico pisano accoglie con grande convinzione. I manifesti della campagna verranno attaccati in tutti i nostri circoli della Valdera e cercheremo, anche utilizzando le Feste Democratiche estive, di dare ad essi la massima visibilità e diffusione. Di fronte ai beceri insulti razzisti subiti recentemente dal ministro, in particolare da esponenti della Lega Nord, è molto importante che le forze democratiche e progressiste di questo Paese facciano fronte comune e rivendichino la loro diversità. Siamo ancora in attesa che l'ex ministro Maroni si dissoci a nome del suo movimento e l'impressione è che l'attesa sarà lunga. Intanto l'Arci ci invita a compiere "scelte chiare, di identità". Siamo d'accordo. Alla base del nostro agire politico ci sono parole d'ordine non negoziabili: rispetto, accoglienza, inclusione, integrazione, diversità intesa anzitutto come valore. Quella contro il razzismo, e più in generale contro la fobia del diverso, è una battaglia di civiltà che proprio adesso dobbiamo rilanciare. Anche sostenendo con forza, come abbiamo fatto nei mesi scorsi con la campagna di raccolta firme "L'Italia sono anch'io", il diritto di cittadinanza per i cittadini immigrati. Per attribuire finalmente la piena titolarità dei diritti e dei doveri a chi oggi non ne ha, e per mettere almeno le generazioni più in giovani in condizione di sentirsi italiani e di contribuire al progresso e allo sviluppo di questo Paese, che è anche loro. Sarebbe la risposta migliore agli attacchi contro il ministro Kyenge.

Francesco Nocchi
(Segretario Provinciale Pd)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »