energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il piacere della lettura, al tempo della crisi Opinion leader

Ma non si tratta solo di piccolo commercio, molto caratteristico, come tutto il secondhand britannico,  che abbraccia ogni settore del consumo: dai mobili, a gli elettrodomestici, a gli abiti da cerimonia, ecc.,bensì di imprese in grande e di rilevanza storica. Una delle più famose librerie dell’usato in Gran Bretagna, con attività di prestito e di lettura, è la “Barker Books”, situata nella regione del Northumberland , a 35 miglia a nord di Newcastle, ad Alnwich Station, non lontano dal famoso, omonimo castello. E’ stata allestita nei locali della ex stazione vittoriana, costruita nel 1887, elegante e spaziosa, proprio per accogliere.gli ospiti reali in visita ad Alnwich, e far loro intendere che i nobili proprietari del castello non erano da meno dei Reali. La stazione restò attiva fino al 1968 quando fu forzatamente chiusa per i “Beeching cuts” cioè i tagli operati sulle linee ferroviare più periferiche , ormai poco frequentate e costose, ed incrementare ,per diversi interessi, il traffico su strada.


Ma nel 1991 un’ intraprendente signora, Mary Manley, supportata dal marito Stuart, decise di mettere su una libreria dell’usato ,appunto la “Baker Books. The British library of secondhand bookshops” nei locali della vecchia stazione di Alnwick, dopo un lungo, accuratissimo restauro, che ha incluso ,all’interno, comode sale di lettura con caminetti, divani, tavoli e, ovviamente, computers a disposizione; nonché salette da thé,buffet e nursing per lasciare liberi gli adulti nel relax, nella lettura, ecc. La biblioteca svolge attività di raccolta, prestito e “baratto” col sistema di credito per acquisti futuri, compresa una normale attività di vendita.

Naturalmente non sono mancati problemi in una gestione così complessa e liberale, come un libro del valore di 2000 sterline dato per scomparso (e la notizia finì su tutti i giornali come uno scandalo) restituito dopo 5 anni. Ma, come recita un manifesto della libreria “Keep calm and carry on” tutto prosegue normalmente. Il manifesto con questa frase ,sormontata dalla corona reale britannica, fu rinvenuto in una scatola di vecchi libri, comprata all’asta da Mr. Stuart Manley .Era un motto dell’esercito inglese nella seconda guerra mondiale: ha fatto il giro del mondo,ed è stato adottato a Dowing Street , a Buckingham Palace e in altri famosi luoghi pubblici inglesi e americani.

Annamaria Piccinini

Print Friendly, PDF & Email

Translate »