energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il pomodoro aiuta a combattere il cancro, se biologicamente modificato STAMP - Salute

Nel corso della settimana tre enti pubblici (Regione Toscana, Provincia di Livorno e Comune di Campiglia Marittima), un’azienda privata (Italian Food s.p.a. di Venturina) ed altre otto fra aziende di gestione dell’acqua e dei rifiuti ed organizzazioni professionali agricole hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la lavorazione del pomodoro da industria. Nel 2011 si sono prodotti, in Toscana, circa 200.000 tonnellate di pomodori. Le aziende agricole coinvolte sono state 230 e gli ettari coltivati con pomodoro sono stati oltre 2.600. Di questi, concentrati soprattutto nelle zone costiere delle province di Grosseto, Livorno e Pisa e nell’area della Val di Chiana, il 3% ha visto protagonista la produzione biologica. Già, perché, il pomodoro biologicamente modificato può essere più benefico per la salute del pomodoro naturale. Questo, almeno, è quanto dice uno studio recentemente pubblicato sul “British Journal of Nutrition” da Manuela Giovannetti, docente di Microbiologia agraria all’Università di Pisa. Nel suo articolo intitolato "Nutraceutical value and safety of tomato fruits produced by mycorrhizal plants", la professoressa Giovannetti espone i risultati delle ricerche condotte dall’Ateneo pisano sui pomodori coltivati biologicamente modificati ed arriva alla conclusione che la produzione ecologica dell’ortaggio rosso garantisce non solo un cibo di alta qualità, ma anche con alto valore nutraceutico. Coltivando i pomodori con microfunghi benefici si ottengono ortaggi con più alto contenuto di sostanze minerali vantaggiose per la salute e capaci di ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e del cancro. Il pomodoro contiene molecole antiossidanti come l’acido ascorbico, la vitamina E, i flavonoidi, i carotenoidi ed i composti fenolici. I suoi valori nutrizionali aumentano a seconda delle condizioni in cui viene coltivato e quando cresce a contatto con simbionti naturali come i microfunghi individuati dallo studio dell’Ateneo pisano, viene incrementato il suo contenuto di calcio, potassio, fosforo e zinco. In sostanza, dunque, mangiare pomodori appositamente modificati biologicamente può aiutare a contrastare l’insorgere di malattie letali come il cancro.

Foto: http://www.ricettepercucinare.com
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »