energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il pranzo dei poveri con l’arcivescovo Cronaca

"Il vescovo – ha detto Betori prima di iniziare il pranzo organizzato da decenni dalla Comunità di Sant’Egidio, a cui poi recentemente si è unita l’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti, dalla Guido Guidi ricevimenti, e quest’anno anche dal The Club Firenze di Filippo Ricci,  – non ha una sua famiglia, è bello pensare che almeno il giorno di Natale, questa sia la famiglia del vescovo. Voi sapete che c’è un proverbio che in Italia dice ‘natale con i tuoi, pasqua con chi vuoi’, mi piace pensare che questi siano i miei, che voi siate i ‘tuoi’ del vescovo, che siate davvero qualcosa che appartiene all’esperienza di un vescovo, che deve pensare soprattutto a chi sta più in difficoltà”. La notte della vigilia la Comunità di Sant’Egidio, sostenuta in questa attività da vari enti cittadini e privati, ha organizzato cene nelle stazioni e nelle emergenze freddo, dove saranno ripetute anche la sera della fine dell’anno. Il 29 invece l’appuntamento è con i detenuti del carcere di Solliciano. Per Natale analogo pranzo anche a Livorno. Questo è l’incontro, nel giorno più importante per la cristianità, con gli amici di sempre della Comunità di Sant’Egidio: immigrati, senza fissa dimora, nomadi, anziani, bambini, che assistono tutto l’anno.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »