energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il sacrificio di Paulus Bor, un dono per gli Uffizi Cultura

Firenze – L’insieme dei dipinti di Paulus Bor, pittore originario di Amersfoort (Paesi Bassi) e vissuto nel XVII secolo, comprende meno di 30 opere. Da oggi un olio su tela dal titolo Scena di sacrificio entra a far parte delle collezioni della Galleria degli Uffizi, grazie alla donazione dell’Associazione Amici degli Uffizi. Il dipinto sarà visibile nella Sala 54 degli Uffizi (dedicata dei Pittori olandesi di Haarlem, Utrecht  del XVII secolo), al Piano Nobile dell’edificio vasariano.

“La tela di Bor, di tema inusuale (per non dire stravagante) e d’eccentrica impaginazione – dice  Antonio Natali, Direttore della Galleria degli Uffizi – coniuga una visione di paese tipicamente nordica a memorie delle antichità romane, conosciute e amate dal pittore in un soggiorno romano fra il 1623 e il 1626. Anche lui, al pari di tanti suoi conterranei, si sarà spostato nell’Urbe per studiare proprio i reperti d’un passato eroico appreso sui libri e per conoscere i capi d’opera dei grandi maestri di primo Cinquecento; ma poi, lui pure, sarà rimasto abbagliato dalle novità luministiche del Caravaggio e dei suoi numerosi discepoli. Tuttavia la peculiarità dello stile di Bor risulterà lampante quando la sua tela sarà esposta nella stanza dei pittori olandesi di Utrecht, dove s’è pensato potesse trovar luogo conveniente”.

“È con particolare piacere che gli Amici degli Uffizi presentano questa ulteriore e importante acquisizione, che permette di arricchire la collezione del nostro museo con un raro dipinto di Paulus Bor, Scena di sacrificio – ha sottolineato Maria Vittoria Rimbotti, Presidente degli Amici degli Uffizi -. L’artista olandese poco conosciuto ai non addetti lavori, visse a Roma e si dice che la sua pittura denoti uno stile tipico dei caravaggisti con spunti rembrandtiani, con rappresentazioni di soggetti insoliti ed enigmatici. Oltre ad essere vicini agli Uffizi come mecenati per restauri e interventi necessari a tutelare le necessità della Galleria, i nostri sforzi in questi tempi non facili, sono da sempre aperti alle esigenze di completezza e documentazione che contraddistinguono appunto la crescita delle collezioni degli Uffizi”.

 

Paulus Bor – 1635-1640

Olio su tela, cm 89,5 x 67,7

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »