energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il Sant’Anna apre il suo Science Café contro le notizie false STAMP - Università

Pisa – Agricoltura, genetica e biotecnologie,medicina “spaziale” utile per curare malattie comuni sulla terra,treni che sfrecciano a mille all’ora e, in apertura, una discussione sugli “usi perversi della statistica”, affidata a un ospite esterno, lo scrittore Marco Malvaldi. Da mercoledì 31 maggio e fino a giovedì 22 giugno, a cadenza settimanale, tornano i seminari divulgativi del Sant’Anna Science Café che, per l’edizione 2017, si articolano in quattro appuntamenti.

Ne presenta in anteprima le caratteristiche e ne anticipa gli obiettivi Debora Angeloni, ricercatrice in biologia molecolare all’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna, che ha promosso la nuova edizione del Sant’Anna Science Café.

“Il nostro intento è condividere i risultati delle attività dei ricercatori impegnati negli alla Scuola Superiore Sant’Anna e mostrare quale preziosa risorsa sia la ricerca scientifica per la società. In una realtà come quella attuale, pervasa da applicazioni legate alla tecnologia e dalla costante diffusione delle biotecnologie, è fondamentale avere gli strumenti culturali per comprendere i concetti alla base delle scoperte o delle nuove sfide, e per interpretare le informazioni diffuse dai media, tradizionali e social. Vogliamo inoltre diffondere una cultura e una sensibilità scientifica, per agevolare la comprensione della realtà, l’autodifesa dalle “bufale” e da certi miti che si autoalimentano, e facilitare così la partecipazione consapevole ai processi decisionali della democrazia”.

Anche per l’edizione 2017 sono confermati l’atmosfera informale dei seminari, il rispetto rigoroso dei contenuti scientifici e il doppio accompagnamento al termine del seminario, con una piccola degustazione di prodotti tipici e l’accompagnamento musicale live, curato dagli allievi della Scuola Superiore Sant’Anna.

.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »