energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Tar della Toscana respinge la richiesta di sospensione dello Statuto dell’Università di Pisa STAMP - Università

Recependo la legge n. 240 del 2010, l'Università di Pisa si è dotata di un nuovo Statuto in grado di farla transitare dall'organizzazione in Facoltà a quella in Dipartimenti. Con decreto rettorale, lo Statuto è entrato in vigore dal 6 marzo 2012, ma il Miur (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) ha avanzato alcuni rilievi sul testo, contestando in particolare la designazione con metodo elettivo di alcuni rappresentanti del Consiglio di Amministrazione e l'attivazione delle commissioni paritetiche docenti-studenti per i Corsi di studio.L'Università di Pisa, di fronte ai rilievi del Miur, era rimasta ferma nelle sue decisioni ed il Ministero aveva di conseguenza presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale (Tar) toscano chiedendo che le norme contestate dello Statuto venissero sospese in via cautelare. Con un'ordinanza del 30 maggio 2012, però, il Tar della Toscana ha respinto la richiesta avanzata dal Miur contro lo Statuto dell'Ateneo pisano. Il rettore, Massimo Augello, ed il prorettore agli Affari giuridici, Francesco Dal Canto, hanno commentato con soddisfazione la notizia spiegando che l'ordinanza del Tar testimonia la legittimità del testo dello Statuto pisano, ma che in ogni caso si dovrà attendere il giudizio di merito prima di poter cantare vittoria. Nelle prossime settimane, comunque, a Pisa si terranno le elezioni di direttiori dei nuovi Dipartimenti, uno dei primi atti di applicazione del nuovo Statuto.

Foto: http://www.paesionline.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »