energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il teatro a misura di bambino Opinion leader

La mia teoria funzionante è che molte persone non amano il teatro perché in età infantile non lo hanno conosciuto. Ciò che non si conosce ci spaventa e finiamo col respingerlo. E’ naturale come respirare.
Chiamo un’altra arte a testimoniare, la poesia. La poesia ci viene presentata verso la quarta/quinta elementare. Come ci viene presentata? DEVI IMPARARE A MEMORIA L’INIFINITO DI LEOPARDI. Orco boia…
Odierò quindi tre cose: Leopardi, la poesia e imparare le cose a memoria.
Il bambino, il ragazzino è già in grado perfettamente di sapere cosa è bello e cosa no. Solo che ha bisogno, un bisogno primario, che le cose gli vengano presentate in modo che possa capirle.
E’ inutile portare un bambino a vedere Riccardo III in lingua originale senza tagli e poi prendersela perché si è annoiato, durante il monologo di Lady Anna ha tirato lo zaino in testa al compagno di poltrona, ha spernacchiato durante la scena di Buckingam e ha iniziato a giocare a nascondino coi compagni sul finir del terzo atto. Sarebbe come prendersela col mio gatto perché, in tre partite di dama contro di me, ha vinto solo una volta.
I bambini adorano il teatro, sono incredibili se li si guarda dal palco. Adorano il teatro perché hanno una reale capacità di immedesimazione che un adulto neanche riesce a concepire. I bambini ridono, acclamano, si spaventano, piangono e tornano a sorridere perché stanno realmente partecipando allo spettacolo. Solo che gli spettacoli da proporre ai ragazzini devono essere per ragazzini. Devono essere pensati, studiati e messi in scena da persone che hanno lavorato per conoscere il linguaggio dei più piccoli. Se si fa teatro/ragazzi, in sostanza, bisogna essere anzitutto educatori e poi registi o attori.
Non ci sono altre strade per fare amare l’arte – ed il teatro nello specifico – che farla conoscere ed amare quando si è ancora piccoli. Non si trovino altre scuse.  
Non volendole trovare, il Teatro Everest ha una stagione di teatro/ragazzi chiamata “Domeniche da favola”che, giunta alla 4a edizione, da ora ad aprile propone altre sei date. Il signor Occam ne è entusiasta.

DOMENICHE DA FAVOLA
Per tutte le info www.teatroeverest.it

Prossima data:
Domenica 12 Febbraio 2012
h. 16.30
Il Paracadute di Icaro con Rete Arti presenta:
I Doni di Nanni l’Orco e Il Principe scontento
età: 3-10 anni
Teatro con musica dal vivo

Leonardo Venturi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »