energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Il Teatro Puccini passa al Comune Firenze

Firenze    Nuova acquisizione del Comune di Firenze . Da oggi il Teatro Puccini entra a far parte del patrimonio dell’amministrazione fiorentina.

L’accordo di cessione è stato firmato, questa mattina davanti al notaio, tra il rappresentante dell’amministrazione comunale e Manifattura Tabacchi spa, società proprietaria del complesso monumentale. 

La firma porta a compimento quanto previsto dal piano di recupero di questa splendida struttura nazionalista, adottato a fine 2018.

“Amministrazione comunale e Associazione Teatro Puccini – ha sottolineato la vicesindaco e assessora all’avvocatura Cristina Giachi – hanno lavorato con molto impegno in questi anni per preservare lo storico teatro Puccini durante la complessa vicenda urbanistica e legale che lo ha visto coinvolto. Un forte e costante impegno è stato necessario per supportare l’Associazione, della quale anche il Comune è socio, nel mantenerlo in buone condizioni e promuoverne le attività”.

Il piano di recupero, inoltre, ha effetti positivi su tutto il quartiere e non solo: sarà infatti costruito e ceduto al Comune un nuovo asilo nido e saranno realizzati parcheggi, giardini e piste ciclabili, oltre alla riqualificazione di strade e piazze della zona. Il piano prevedeva, appunto, anche la cessione al Comune del Teatro Puccini.
““Il Comune – ha dichiarato l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – diventa proprietario di un altro grande teatro oltre al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e al Teatro della Pergola. Il Puccini è il meno convenzionale dei nostri teatri, un luogo aperto alle più varie discipline artistiche, alle diverse generazioni e culture, al servizio della comunità degli artisti e dei cittadini e vogliamo mantenerne intatta quest’anima che affonda le sue radici nella Firenze operaia degli anni Quaranta e che ogni anno si rinnova con un’offerta culturale professionale e di qualità”

Anche se la proprietà è passata in mano a Palazzo Vecchio,  la gestione continuerà ad essere affidata all’Associazione Culturale Teatro Puccini, nata nel 2002 proprio a tal fine, e che lo ha reso una realtà sempre più conosciuta e importante anche a livello nazionale”.
“Si tratta di un grande risultato – ha rilevato l’assessore al patrimonio non abitativo Alessandro Martini – perché il patrimonio dell’Amministrazione comunale acquisisce un luogo storico non solo per la cultura ma anche per la socialità cittadina. Il Teatro Puccini infatti è un punto di riferimento importante anche dal punto di vista storico e sociale. Come teatro che nasce all’interno di un insediamento produttivo, ha sempre rappresentato un luogo di socialità per i lavoratori della Manifattura Tabacchi, i loro familiari e gli altri abitanti del quartiere”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »