energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Il Treno letterario 2016 nelle terre degli Etruschi e di Cassola Cultura

Firenze – Gli Etruschi, Carlo Cassola e tanti spunti non solo letterari accompagneranno i viaggiatori colti e curiosi sul “Treno letterario 2016”, una iniziative che si propone non solo di ridare valore attenzione alle ferrovie minori, ma anche di fra conoscere i mille tesori della Toscana.

Il “Viaggio con Etruschi, antichi romani e Carlo Cassola”  comincia domenica 13 marzo e si andrà avanti per altri cinque percorsi. Si parte lungo la ferrovia Cecina-Saline, recentemente riaperta al traffico ferroviario. Il viaggio è dedicato allo scrittore Carlo Cassola, che nelle campagne tra Volterra e Cecina ha ambientato i suoi romanzi più famosi. Durante il viaggio Daniele Luti, saggista e critico letterario, approfondirà il tema del legame tra la “Ferrovia locale” protagonista dell’omonimo romanzo e l’autore.

Il viaggio in treno sarà seguito (o preceduto, a seconda dell’itinerario in programma) dalla visita a siti archeologici o a luoghi densi di significato storico-letterario, in modo da creare un percorso culturale che unisca Volterra, Cecina e la ferrovia.

La Regione Toscana – spiega Vincenzo Ceccarelli, assessore regionale alle infrastrutture –  ha riattivato alcune linee ferroviarie poco utilizzate nel quotidiano, ma di grande valore storico-culturale e sociale e lo ha fatto con il preciso intento di renderle uno strumento di valorizzazione e promozione delle risorse locali. La Cecina- Saline collega due luoghi di grande bellezza e ricchi di spunti per riflessioni storiche o letterarie oltre ad esser stata essa stessa protagonista di un’opera di Cassola, “Ferrovia locale”.

I viaggi del 3 e del 24 aprile saranno dedicati “Alla scoperta degli estruschi” e vedranno la partecipazione del musicista Stefano Cocco Cantini e dell’etruscologa Simona Rafanelli (direttrice del museo etrusco di Vetulonia), autori de “La musica perduta degli etruschi” (edizioni Effegi), di Marco Buticchi, autore de “Il segno dell’aquila” (Longanesi) e dell’archeologo Stefano Genovesi curatore del museo archeologico di Cecina.

I viaggi del 10 aprile e dell’8 maggio saranno invece dedicati agli antichi romani. Ad accompagnare i visitatori a bordo del treno ci saranno lo scrittore Marco Vichi, autore del romanzo “Il console” (Guanda), Elena Sorge, funzionario della Soprintendenza ai beni archeologici della Toscana, la ricercatrice Fulvia Donati e l’archeologo Stefano Genovesi.

Il viaggio conclusivo, domenica 29 maggio, sarà di nuovo dedicato a Cassola. In questa occasione il critico Daniele Luti si concentrerà sul libro “Tempi memorabili”, ambientato a Marina di Cecina. L’idea è nata dal portale Toscana Libri  insieme ai Comuni di Volterra e Cecina per rispondere al bando regionale per la valorizzazione delle tratte ferroviarie minori della Toscana.

Il costo è di 22 euro per gli adulti e 10 per i bambini. Comprende biglietto A/R del treno, biglietto del pullman per i trasferimenti, biglietto di ingresso a musei e siti argheologici, presentazioni letterarie. La prenotazione è obbligatoria.

Per informazioni 0577-391787 oppure la mail redazione@toscanalibri.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »