energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Immigrazione, Italia al 21° posto fra i paesi Ocse Innovazione

Una popolazione più indifesa anche di fronte a una crisi che ha reso più fragili un po`tutti.  E` quanto emerge da un rapporto sull’integrazione degli immigrati pubblicata a Parigi  dall’Ocse , l’organizzazione che riunisce i 34 paesi più industrializzati del mondo dove ormai vivono 110 milioni di  immigrati pari al 9% della popolazione totale, con un aumento di un terzo negli ultimi 10 anni. L’Italia figura al 21/mo posto per tasso di immigrazione con un tasso che rappresenta l’8%, cioè inferiore alla media dell’Ocse. Il 19% degli immigrati ha trovato asilo in Italia negli ultimi 5 anni, altro tasso inferiore alla media dell’organizzazione che è del 22%.

Lo  indica un rapporto appena pubblicato dall’organizzazione internazionale. Nel documento si segnala anche che nel nostro paese il livello medio di istruzione degli immigrati è inferiore alla media Ocse, con solo l’11% di diplomi di scuole superiori contro una media generale del 31%.  Altro punto dolente è il reddito medio degli immigrati, inferiore del 26% rispetto a quello della popolazione locale. Il tasso della media Ocse che è del 21%. Leggermente più alta della media Ocse è anche la percentuale degli immigrati che vive al di sotto della soglia di povertà,  un punto in più della media. Ma meglio della Francia dove il tasso di poverta’ della sua popolazione immigrata arriva al 21,1% . In Italia infine il 33% delle famiglie immigrate possiede la loro casa contro il 76% dei locali, una differenza del 26% contro una media del 7% dell’Ocse.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »