energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Imposta Imu sugli immobili agricoli, come modulare l’impatto sulle aziende del ramo Notizie dalla toscana

Dopodomani, mercoledì 15 febbraio, dalle 9 alle 13, la Provincia, con l’assessore allo sviluppo rurale Giacomo Sanavio, promuove nella propria sede (sala consiliare, piazza Vittorio Emanuele 14, Pisa) un incontro sul tema dell’anticipazione sperimentale dell’imposta Imu sugli immobili agricoli. L’iniziativa, alla quale sono invitati amministratori e tecnici di tutti i Comuni del territorio, vedrà l’intervento, come relatore, di Cesare Cava, segretario di Legautonomie Toscana ed esperto in materia di tributi locali. Tra gli obiettivi dell’appuntamento, quello di verificare la disponibilità, da parte degli stessi Comuni, a sottoscrivere una “carta d’intenti” per l’applicazione coordinata dell’imposta agli immobili agricoli su tutto il territorio provinciale. “Vogliamo richiamare l’attenzione degli enti locali – spiega per lo stesso assessore Sanavio – sul ruolo svolto dal mondo rurale e dall'agricoltura, un settore produttivo strategico, che si occupa di interessi fondamentali per le nostre comunità: produrre cibo di qualità, curare il territorio e l'ambiente. Ed è proprio il riconoscimento della particolare funzione sociale e ‘di sostenibilità’ svolta da sempre dagli imprenditori del comparto, con il suo valore collettivo, ad aver garantito al settore, fino ad oggi, un particolare regime fiscale di aiuti. Senza quest’attenzione, la aziende saranno messe in seria difficoltà: ancor più di quanto già non lo siano per l'andamento del mercato. Il tentativo che cercheremo di operare con la riunione di mercoledì è quello di coordinare l'applicazione dell'imposta su tutto il territorio provinciale, possibilmente con l'aliquota minima prevista dalla legge”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »