energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Impresa Viola, pari con l’Inter al Franchi, Chiesa fischiato, Montella salva la panchina Sport

Firenze – Pubblico delle grandi occasioni al Franchi per Fiorentina – Inter. Per una partita tra i viola in crisi profonda e un Inter  col dente avvelenato per gli strascichi dell’eliminazione Champions.

Finisce 1-1 con l’Inter che non ha trovato il colpo del ko nonostante molte occasioni, che si fa raggiungere in testa alla classifica dalla Juve. Finisce 1-1 con Montella che salva la panchina,   con Chiesa che viene fischiato e Vlahovic osannato nonostante l’amore manciata di minuti giocata, con la prossima partita interna di venerdì contro la Roma che ora  sembra più abbordabile. La Fiorentina ha fatto poco ma non ha ma mollato e ora respira.

Con Pezzella in campo con tanto di maschera protettiva dello zigomo fratturato e con Ribery fresco di operazione ma trepidante in tribuna, è stato subito un rimpianto ex, Borja Valero, a farsi beffe di tutta la difesa viola e a siglare, senza esultare,  l’1-0 nerazzurro al 9’. La reazione arriva al 14’ con Badelj che impegna Handanovic. È l’unico vero pericolo perché la Fiorentina macina palloni su palloni ma non tira mentre l’Inter va a segno con la coppia Lautaro Lukaku con il Var che però annulla.

I viola ce la mettono tutta, arrivano a crossare più di una volta dalla destra ma in area non c’e nessuno a realizzare. Dragowski salva miracolosamente sul colpo di testa di Lukaku poi i reclami per un fallo di mano di De Vrij, ma lo 0-1 non cambia.

Nella ripresa la partita stenta ad avere un ritmo accettabile, al 58’ un inconsistente, claudicante  e fischiato  Chiesa, viene sostituito da Vlahovic  ma è Lautaro di testa a far correre un brivido all’affollato Franchi di fede viola. Castrovilli rende la pariglia pochi minuti dopo e la Fiorentina sposta ancora più avanti il suo baricentro con Benassi al 65’ al posto di Badelj.

I viola premono ma con B.Valero, il migliore in campo e spina nei fianchi viola, è ancora  Dragowski a salvare. E a risvegliare la partita ci pensa proprio il duello tra il portiere e Lautaro che scalcia alla testa  l’estremo difensore in uscita. Interviene Boateng, si sfiora la rissa, la gara si innervosisce, Castrovilli esce per Eysseric e Lautaro per Politano e Agoume per Borja Valero all’83’. Applausi per l’ex.

Godin entra per Bastoni quasi allo scadere, e sono appena iniziati i minuti di recupero quando Vlahovic  fugge in verticale da centrocampo, brucia la difesa avversaria e fulmina un immobile  Handanovic.

L’Inter è sparita,  la Fiorentina ha le ali ai piedi ma non c’e più tempo per una vittoria che avrebbe avuto del clamoroso.

Fiorentina-Inter 1-1

Fiorentina: Dragowski, Milenkovic, , Pezzella, Caceres, Litola, Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Boateng.
Adisp, Terraciano, Ranieri, Pedro, 11 Sottil, Cristoforo, Eysseric, Cecchetimi, Ghezzal, Venuti, Benassi, Zurkowskl, Valhovic.
All: Vincenzo Montella.

INTER: Handanovuc,  Skriniar, de Vrij, Bastoni; D’Ambrosio, Vecino, Borja Valero, Brozovic, Biraghi; Lukaku, Lautaro.
A disposizione: Padelli, Berni, Godin, Ranocchia, Politano, Lazaro, Dimarco, Esposito, Agoume, Positano

All.  Conte.

Arbitro: Mariani di Aprilia coadiuvato da Schenone e Viivenzi, IV uomo Giacomelli, Var Mazzonelli- PaganesI

Reti: B. Valero al 9’, al 92’ Vlahovic

Print Friendly, PDF & Email

Translate »