energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Imprese in Toscana, cresce il “rosa” Economia

E' una marea tranquilla, sempre in crescita, quella delle imprese toscane a conduzione femminile. Tanto da segnalarsi come trend in controtendenza rispetto alle imprese maschili: a fine giugno 2013 le imprese rosa erano 100.985 (pari al 24,3% di quelle iscritte nei registri camerali toscani) con un +1,0% rispetto a giugno 2012, mentre l'imprenditoria non femminile continua a mantenersi in, sia pur lieve, ribasso (-0,1%). I dati emergono dall'Osservatorio sulle imprese femminili, nato dalla collaborazione tra l'Ufficio studi di Unioncamere Toscana e il Settore imprenditoria femminile e politiche di genere della Regione Toscana per il II trimestre 2013.

La Toscana inoltre si conferma la regione più dinamica d'Italia per tasso di sviluppo dell'imprenditoria femminile condividendo il primato con la Lombardia, con una crescita che si pone ben al di sopra della media nazionale: +0,3%.
I dati segnalano anche il ruolo determinante delle imprese guidate da cittadine straniere, che raggiungono un +7,3% di tasso di crescita. Se si limita l'analisi alle sole imprese guidate da italiane, la Toscana registra uno sviluppo più contenuto (+0,2%), sempre al di sopra del dato medio nazionale (-0,1%).

"La continua crescita delle imprese guidate da donne – dice Vasco Galgani, presidente di Unioncamere Toscana, commentando i dati – è un segnale positivo che accogliamo con grande piacere e che conforta lo sforzo che il Sistema camerale, come altre istituzioni pubbliche, ha profuso in questi anni per la promozione dell'imprenditoria femminile. Non dobbiamo tuttavia dimenticare che le donne imprenditrici rappresentano tuttora solo il 25% del totale, e che ancora lunga è la strada affinché si realizzi un completo riequilibrio di genere".

Print Friendly, PDF & Email

Translate »