energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Imu, a Sesto il calcolo si fa online Cronaca

Nella sezione “Servizi/Pagare le tasse/IMU” del sito del Comune di Sesto Fiorentino si trovano le informazioni aggiornate relative alla nuova imposta municipale (Imu) sulle abitazioni, ed è possibile effettuare il calcolo Imu a video e stampare il relativo modello di pagamento F24 precompilato. Le aliquote fissate dal Consiglio comunale nel marzo scorso sono: 0,38% per la prima casa (inferiore allo 0,4% fissato dal governo); 1,06% per le unità immobiliari non locate o tenute a disposizione per le quali non siano stati registrati contratti di locazione da almeno due anni; 0,2% per i fabbricati rurali; 0,6% per le abitazioni locate a titolo di abitazione principale secondo la legge 431/98 (c.d. “affitti concordati”) e per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, regolarmente assegnati, di proprietà di altri comuni; l’aliquota base dello 0,88% è infine prevista per tutti gli altri fabbricati e le aree edificabili.
Le scadenze stabilite dal Governo per il pagamento sono il 18 giugno per l’acconto e il 17 dicembre per il saldo.
L’acconto. Dovrà tuttavia essere calcolato con le aliquote fissate dal governo: lo 0,4% per l’abitazione principale e lo 0,76% per gli altri immobili.
Solo per le abitazioni principali (e relative pertinenze) il pagamento potrà essere effettuato in tre rate pari a un terzo ciascuna dell’imposta dovuta, applicando l’aliquota dello 0,4% e la detrazione, da corrispondere rispettivamente entro il 18 giugno e il 17 settembre; la terza rata dovrà essere versata entro il 17 dicembre a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno effettuando il conteggio con le aliquote deliberate dal Comune a conguaglio delle precedenti rate.
In alternativa, l’imposta può essere versata in due rate di cui la prima entro il 18 giugno (in misura pari al 50% dell’imposta applicando l’aliquota dello 0,4% e la detrazione), la seconda entro il 17 dicembre a saldo, con eventuale conguaglio sull’acconto.
Per tutti gli altri immobili  l’imposta deve invece essere pagata in due rate: la prima entro il 18 giugno in misura pari al 50% dell’importo ottenuto applicando l’aliquota dello 0,76% e la seconda rata entro il 17 dicembre a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno effettuando il conteggio con le aliquote deliberate dal Comune, con conguaglio sulla prima rata.  Il pagamento non è dovuto se l’imposta annuale non supera 12 euro.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »