energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In giro per Firenze, quel che chiude e quel che inizia Turismo

Firenze – Tra poco più di un mese la Torre di San Niccolò chiuderà al pubblico. Accessibile per pochi mesi l’anno – dopo il restauro del 2011 – chiuderà i battenti il prossimo 30 settembre per tornare nuovamente visitabile in primavera. C’è ancora tempo, dunque, per godere di uno spettacolare colpo d’occhio sulla città, che gli organizzatori hanno stabilito nell’ora del tramonto. Dalla Torre è infatti possibile abbracciare con lo sguardo il centro storico di Firenze nelle ore in cui il sole vi si posa e va a morire. Edificata nel 1324, la porta (più nota come “torre” per l’inequivocabile aspetto) è quanto resta dell’antica cerchia difensiva del versante sud della città che, partendo dall’omonimo ponte, andava a congiungersi con la cinta muraria della Torre della Zecca, sul lato orientale dell’Arno. È da qui che partono le “rampe del Poggi”, il sistema di scalinate che portano direttamente al Piazzale Michelangelo. È possibile visitare la Torre al costo di 4 euro, in forma di visita guidata, tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00, ogni mezz’ora per un massimo di 18 persone. Il servizio, a cura dell’associazione MUS.E, è disponibile in lingua italiana, inglese, francese e spagnola.

C’è tempo fino al 27 settembre, invece, per visitare la mostra “Human” dell’artista inglese Anthony Gormley al Forte di Belvedere, con ingresso gratuito dalle 10.00 alle 20.00, tutti i giorni escluso il lunedì.

Ai due appuntamenti in dirittura d’arrivo, la rete dei Musei Civici affianca importanti novità per l’autunno.

Dal 15 settembre sarà la volta della mostra “Il Principe dei Sogni – Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino”, esposizione dei 20 arazzi sulla vita di Giuseppe che, commissionati da Cosimo I nella metà del ‘500 ai due grandi artisti, tornano alla loro destinazione originaria dopo le esposizioni di Roma e Milano. L’istallazione sarà ospitata nel Salone dei Dugento di Palazzo Vecchio, sede del Consiglio Comunale, che sposterà le attività a Palazzo Medici Riccardi fino al termine della mostra, prevista per la metà di febbraio. In arrivo anche la 29° edizione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato, in programma a Palazzo Corsini dal 26 settembre al 4 ottobre. La mostra – che vedrà esposte, tra le altre, opere del Tiepolo, Luca Giordano, Dupré De Chirico e miniature del Boccaccio – sarà inaugurata dall’artista americano Jeff Koons. Considerato come “l’erede naturale di Andy Wharol” per le sue opere neo-pop, oltre che maestro del kitsch, Koons – artista tra i più quotati al mondo, noto anche come ex marito di Ilona Staller – esporrà probabilmente a Palazzo Vecchio. È infatti ancora in attesa di una comunicazione ufficiale la presentazione di due istallazioni dell’artista, prevista come anticipazione del taglio del nastro della Biennale.

 Per informazioni: http://www.musefirenze.it/apertura-torre-san-niccolo/ http://museicivicifiorentini.comune.fi.it/ http://www.biaf.it/index.php?lang=it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »