energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In Lunigiana si fa il punto sulla ricostruzione Cronaca

«Abbiamo fatto il punto della situazione e stabilito priorità, tempistiche e competenze circa il ripristino della viabilità e la messa in sicurezza dei versanti, la ripulitura dei fiumi, la ricostruzione dei ponti e la realizzazione del nuovo polo scolastico e delle case popolari»: così il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, dopo il sopralluogo di oggi, 3 dicembre, ad Aulla. Presso il Municipio della città della Lunigiana il Governatore ha incontrato, in qualità di commissario straordinario per la ricostruzione del dopo alluvione, i sindaci di Aulla e Mulazzo, rispettivamente Roberto Simoncini e Sandro Donati, il presidente della Provincia di Massa Carrara, Osvaldo Angeli, ed il responsabile della Protezione Civile regionale, Maria Sargentini. In totale per la ricostruzione della Lunigiana devastata dall’alluvione del 25 ottobre sono stati stanziati, per il momento, 6 milioni di euro per 6 interventi che, si è concordato, hanno la priorità su tutti gli altri. Circa 500.000 euro sono stati destinati ai lavori per il guado di Mulazzo, che richiederanno 3 mesi e verranno condotti dalla Regione Toscana. Per la strada provinciale 32 (Mulazzo-Parana) e per la strada del Cirone saranno spesi rispettivamente 1,5 milioni di euro e 500.000 euro. L’ente che realizzerà i lavori sarà la Provincia. Sulla strada di Castagnetoli interverrà il Comune, al quale saranno girati dalla Regione circa 700.000 euro. Sulla Succisa e sulla strada provinciale 37, infine, la Provincia di Massa Carrara realizzerà lavori rispettivamente per 600.000 e 700.000 euro. Oltre a questi interventi, sono stati concordati investimenti per la ripulitura del bacino del Magra (5 milioni di euro), per la risagomatura degli alvei (3 milioni di euro) e per la ricostruzione e la risistemazione dei ponti di Castagnetoli, Stadano, Mulazzo, Ponte Magra, Santa Giustina (20 milioni di euro). Tutti i lavori inizieranno entro il 2011, mentre nei primi mesi del 2012 prenderanno avvio gli interventi per la messa in sicurezza degli argini del Magra ad Aulla. «La prossima settimana – ha dichiarato poi Rossi – lavoreremo all’esplicitazione dei dettagli progettuali, al cronoprogramma e alla predisposizione dei progetti esecutivi. Tutte le opere dovrebbero partire entro marzo». Sempre nella prossima settimana l’unione dei Comuni della Lunigiana presenterà alla Regione un preventivo per la risistemazione di piazza della Resistenza a Mulazzo, mentre prima delle vacanze natalizie verranno pubblicati i bandi per i lavori negli edifici scolastici e nelle case popolari, che dovrebbero consentire di iniziare il prossimo anno scolastico in nuovi locali e garantire ad Aulla nuovi edifici popolari.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »