energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In notevole crescita il pugilato in Toscana Sport

Firenze – Partecipata e proficua l’assemblea delle società toscane di pugilato svoltasi a Scandicci. Alla riunione, presente la maggior parte delle 53 società toscane, il presidente del Comitato regionale Giuseppe Ghirlanda ha relazionato i convenuti sui risultati ottenuti dalla boxe toscana nel 2015.

“In una valutazione generale – ha detto Ghirlanda –  il 2015 è stata un’annata soddisfacente segnatamente per quanto riguarda il settore giovanile nel quale la Toscana si è confermata una regione pilota”.

Il livornese Donato Salvemini ha spiegato : “il successo del settore giovanile si deve al grande impegno del gruppo dei tecnici sportivi regionali, dei componenti delle società e del comitato toscano nonché dei volontari amanti della boxe”.

Si è appreso intanto che Salvemini ha chiesto di organizzare a marzo a Livorno i campionati italiani giovanissimi cioè delle categorie schoolboys e youth. Prendevano quindi la parola Marco Carnasciali, coordinatore del settore amatoriale, e Gianluca Urbani, responsabile tecnico delle attività femminili, per illustrare gli ottimi risultati ottenuti dai rispettivi settori.

Era quindi la volta del maestro Emilio Pisani di Scandicci che spiegava al presidente federale Alberto Brasca che dovranno essere affrontate delle pressanti problematiche che riguardano i tecnici sportivi di cui Pisani è rappresentante regionale.

Poi interveniva Brasca, fiorentino e presidente della boxe italiana, che dopo essersi complimentato per il bilancio del pugilato toscano nel 2015, informava che quest’anno, centenario della Federboxe, ad Assisi, Santa Maria degl’Angeli verrà costituito il “museo del pugilato” dotato di foto e cimeli di tutti i nostro campioni a partite da Primo Carnera, asso degli anni trenta.

In sala anche Annamaria D’Agata, figlia dell’indimenticabile campione del mondo Mario che regalava al presidente Brasca un dipinto del padre raffigurante un circo. Quel quadro sarà esposto nel costruendo museo. Al pari di quello con la pagina della Domenica del Corriere del 1956 – offerto da Ghirlanda – autografato da Mario D’Agata quando vinse la corona mondiale.

Quindi le premiazioni. Il “Premio Far Play 2015” è stato assegnato al pugile professionista fiorentino Angelo Ardito per il suo esemplare comportamento.

 Elenco dei premiati.

CAMPIONI ITALIANI. Schoolboy : Emanuele Santini (Boxe Salvemini Livorno) titolo nella categoria kg.46 e Francesco Mencheroni (Boxe Mens Sana Siena) kg. 40. youth : Filippo Gressani (Boxe Salvemini) kg. 49 e Lorenzo Battinelli (Boxing Club Firenze) kg. 91; èlite : Alex Ferramosca (Pugilistica Pratese) kg. 56; professionisti : Mario Pisanti (Scuderia Loreni) titolo nei superpiuma.

 Altri riconoscimenti.

CUCCIOLI : Leonardo Bruni (Lucchese) e Sanda Ilyas (Accademia Livornese); CANGURINI : Matteo Mencaroni (Lucchese); CANGURI : Lorenzo Frugoli e Daniele Masi (Lucchese), Andrea Moriconi e Martino Cipolli (Boxe Salvemini Livorno); ALLIEVI : Antony Lopresto, Kevin Lopresto; Mitia Boldrini e Pierre Ngamiana.

——————————–

  BILANCIO 2015

SOCIETA’ 53 (sedi distaccate 8). PUGILI 478 (èlite 70; senior 280; youth 73; junior 40; schoolboy 16). DONNE 32; categoria èlite 24; youth 4; junior 4; AMATORI 492.

RIUNIONI 106 tra cui 4 professionisti; 6 miste professionisti e dilettanti; 2 all’estero; 10 criterium giovanili; 9 criterium amatoriali.      –     –

———————————

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »