energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In Toscana chiudono 74 uffici postali Società

Durante la scorsa estate, Poste Italiane aveva annunciato di voler chiudere 172 uffici postali toscani nell’ambito di una riorganizzazione aziendale che avrebbe dovuto coinvolgerne, in totale, 198. Le reazioni della popolazione erano state immediatamente negative e, per questo, la Regione si era impegnata a sondare il terreno con l’azienda per scongiurare l’ipotesi che molte piccole realtà toscane potessero rimanere senza un ufficio postale di riferimento. Dopo vari confronti, la Regione ha trovato con Poste Italiane un accordo che prevede la chiusura di 74 uffici postali e la riorganizzazione (riduzione dell’orario di apertura) di altri 58. In totale, dunque, rimarranno aperti 98 dei 172 uffici postali che rischiavano la chiusura, anche se soltanto 40 con orario invariato. Al posto dei 74 uffici postali che chiuderanno i battenti, verranno istituiti gli sportelli “Ecco Fatto”, ossia il presidio sostitutivo che, assieme, Regione e Comuni si sono impegnati ad attivare per venire incontro alle esigenze dei cittadini. I nuovi punti postali, che si avvarranno della collaborazione dei ragazzi del servizio civile, del mondo del volontariato e degli impiegati comunali, potrebbero essere aperti, addirittura, in circoli o associazioni di volontariato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »